Coca ed eroina dall’autostrada ai boschi, 4 arresti

Operazione della Polizia Locale di Rho che ha sgominato una banda dedita anche allo spaccio in tutto il nord Italia. Gli spacciatori arrivavano nei boschi di Passirana dall'A8, passando dall'Autogrill

Una banda composta di cittadini marocchini dedita al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, cocaina ed eroina sul territorio Rhodense, ma anche attiva in Veneto ed Emilia Romagna, rispettivamente nelle province di Padova e Modena, è stata protratta in arresto dagli uomini dell’Ufficio Controllo del Territorio e Pronto Intervento della Polizia Locale di Rho.
Tre mesi di indagini, coordinate della Procura di Busto Arsizio, hanno portato all’individuazione degli spacciatori, i quali avevano adottato un sistema e una rete di spaccio ingegnosa, dapprima veniva effettuato un sopralluogo nella zona di vendita da uno di essi, dato il via libera due di questi si posizionavano nelle aree boschive tra la frazione Passirana e l’autostrada per Milano, lo stupefacente veniva portato da un quarto uomo a volte proprio dall’autostrada, accedendo dall’Autogrill sito sulla A8 e dal passaggio pedonale dello stesso verso il quartiere residenziale di Rho.

Centinaia le azioni di spaccio ricostruite a carico dei quattro uomini, con clienti provenienti dalle province di Milano, Varese, Novara, tra gli acquirenti anche numerosi professionisti e imprenditori, sentiti quali consumatori dagli stessi agenti, alla banda di pusher, sono state sequestrate 4 autovetture di grossa cilindrata tutte intestate ad un prestanome con oltre 1.500 veicoli di proprietà, 10 telefoni cellulari intestati a cittadini sudamericani e cinesi, bilancini di precisione, strumenti per il confezionamento e 120 dosi tra cocaina ed eroina .
Nella rete della Polizia Locale sono finiti E.L.M. classe 1979, I.A. classe 1985, B.M. classe 1990, e E.K.A. classe 1978 già colpito da mandato di cattura emesso dal Tribunale di Milano nel 2012 sempre per traffico di sostanze stupefacenti.

Determinante è stata la collaborazione con gli uomini della Stazione Carabinieri di Lainate, con i quali è stato possibile ricostruire e tracciare il modus operandi dei criminali, militari i quali nei giorni scorsi avevano proceduta all’arresto di altre tre persone di cui altri due magrebini appartenenti alla stessa banda; con tali operazioni e la collaborazione interforze è stata letteralmente smantellata la suddetta organizzazione criminale marocchina, dedita allo spaccio sui territori di Rho e Lainate, che ha portato nel suo complesso all’arresto di sette persone.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore