Comerio, a scuola con i giornalisti

Una mattinata di lezione insieme ai colleghi delle stampa locale. Aneddoti, domande e i segreti del mestiere svelati agli studenti

Una mattinata con i giornalisti della stampa locale. E’ stato un sabato di lezione un po’ particolare, quello degli studenti della scuola media di Comerio. Al salone polivalente del comune, si sono alternate le classi prime, seconde e terze, per ascoltare dalla viva voce dei protagonisti, come funziona il mestiere di giornalista. La fotografia di questo articolo, ad esempio, è una dimostrazione sul campo: è stata realizzata dai due relatori delle ore 11, Roberto Rotondo cronista Varesenews e collaboratore del Corriere della Sera e Matteo Inzaghi direttore del tg di Rete 55. Questa era la vista dal tavolo dei giornalisti (e scusate i visi oscurati, ma i giovani sono minorenni e abbiamo preferito rispettare la deontologia alla lettera). Ma alle ore 9, altri due colleghi hanno discusso con i ragazzi. Paolo Grosso de La Prealpina e Michele Mezzanzanica de Il Giorno. I ragazzi hanno tante curiosità e fanno domande che, a volte, ci mettono in difficoltà, ma anche ci stimolano e ci divertono. Nella lezione delle ore 11, ad esempio, abbiamo raccontato gli errori che ogni tanto facciamo nella scrittura e qualche aneddoto o fuori onda divertente, ma anche ad esempio chi ci dà la notizie, come si fa ad arrivare per primi su una storia, oppure se lo scoop è solo questione di fortuna o anche di bravura. Cosa abbiamo risposto? Beh, è un segreto, e rimane tra noi, le insegnanti e gli studenti che hanno partecipato all’incontro. Se volete saperne d più, chiedete ai ragazzi di Comerio. Un’ultima cosa: il paese ha una bella scuola che ha subìto due incredibili furti di computer in pochi mesi, da parte di ignoti ladri, che tuttavia presto saranno scoperti da un’attenta indagine dei carabinieri. Ne siamo sicuri. Buon lavoro ragazzi.  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.