“Comicità sociale” per la stagione teatrale della Sacra Famiglia

Claudio Batta, Diego Parassole e Margherita Antonelli saranno i tre protagonisti degli spettacoli che si svolgeranno nel teatro interno della Fondazione

Fondazione Sacra Famiglia Onlus, in collaborazione con Comici Associati, lancia ufficialmente la Stagione 2014 del teatro della sede di Cesano Boscone (Mi). Si intitola “Questa volta ridiamo…sul serio!” ed è un ciclo di spettacoli davvero speciali e di alto livello portati in scena dai “Comici Associati”: Claudio Batta, Diego Parassole e Margherita Antonelli, tre volti noti della comicità italiana che lavorano insieme facendo “comicità sociale”, ovvero spettacoli incentrati su temi di interesse sociale, su cui riflettere ma attraverso l’ironia.

Una grande sfida per Sacra Famiglia che ha investito 140mila euro nella ristrutturazione del suo “vecchio” teatro interno, costruito nel 1922 dall’allora Direttore Mons. Luigi Moneta. Erano gli anni del “Monello” di Charlie Chaplin e ancor prima che in molti altri luoghi milanesi, alla Sacra Famiglia di Cesano Boscone già esisteva un cineteatro. Segno che, già allora, Sacra Famiglia anticipava i tempi, e voleva il meglio per i suoi Ospiti. Da allora l’Ente, fondato nel 1896 da Mons. Domenico Pogliani ed oggi una Fondazione Onlus, non ha mai smesso di andare avanti e di migliorarsi, proprio come quel teatro, che ancora esiste e che è stato completamente ristrutturato.

Oggi il teatro interno della sede di Cesano Boscone è tornato a splendere, con un restyling totale che ha coinvolto il palcoscenico, i tendaggi, le sedute, l’illuminazione, la struttura edile, la galleria. Nel teatro ci sono 186 posti in platea, ci stanno 12 carrozzine nello spazio riservato e 92 persone in galleria per un totale di 278 posti a sedere.

La Stagione Teatrale di Fondazione Sacra Famiglia Onlus parte con lo spettacolo di Claudio Batta, noto attore comico di Zelig nonché protagonista dello spot ufficiale dell’Ente nella campagna di raccolta fondi del 5X1000. Il suo spettacolo andrà in scena giovedì 13 marzo 2014 alle ore 21. Si chiama “Agrodolce” e il tema è quello dell’alimentazione: ironizzando sulle nostre abitudini a tavola, attraverso i territori più o meno conosciuti delle frodi, delle sofisticazioni alimentari e della ristorazione, l’attore racconta un intero popolo, quello degli italiani, per cui mangiare è una cosa sacra. “Ma quando ci mettiamo a tavola – si chiede Batta – sappiamo cosa stiamo mangiando? Cosa compriamo?”. Uno spettacolo arguto, di grande attualità, che porta lo spettatore a riflettere sulla tematica dell’alimentazione e degli sprechi con ironia e intelligenza, il tutto condito con una buona dose di risate.

I prossimi spettacoli saranno:

Giovedì 10 aprile 2014 Diego Parassole porta in scena “I consumisti mangiano i bambini”, la parodia di uno slogan storico che il comico trasforma in una provocazione: i consumisti non mangiano i bambini … però tutti noi, da tempo, stiamo mangiando il loro futuro.

Giovedì 8 maggio 2014 Margherita Antonelli porta in scena “Secondo Orfea, quando l’amore fa miracoli!”, la storia di una donna che vive a Gerusalemme nell’anno zero. Quello era un tempo difficile per una donna sola, vedova di un centurione romano al seguito di Ponzio Pilato. Le sue giornate si dividono tra il tempio, la fontana, lenzuola da stendere, chiacchiere con le altre donne. Una vita consumata nella tranquillità all’ombra della sua casa, ma un giorno vengono ad abitare vicino a casa sua, una coppia di giovani sposi.

L’ingresso è a offerta libera e le offerte raccolte serviranno a sostenere le attività teatrali degli Ospiti dell’Ente. Per info e prenotazioni si prega di scrivere a eventi@sacrafamiglia.org oppure di telefonare al numero02.45677740 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 17:00.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore