Cristina D’Avena e i Gem Boy tornano sul palco del Nautilus

L'appuntamento con il gruppo è per sabato 15 febbraio. Apertura cancelli ore 22,30

cristina d'avena e gem boy Tornare bambini si può. Per una sera soltanto. Basta mettere insieme la regina dei cartoni animati e la band più dissacrante d’Italia per dare vita a un concerto carico di energia e di pura poesia. Dopo il sold out registrato lo scorso anno, Cristina D’Avena e i Gem Boy tornano a calcare il palco del Nautilus di Cardano al Campo sabato 15 febbraio.

La ricetta non cambia: Cristina sul palco a cantare le sigle dei cartoni animati e i Gem boy che tentano di intromettersi per farle dispetti e storpiare con espressioni scurrili le parole dei suoi testi. I grandi classici, come i “Puffi”, “Occhi di gatto”, “Pollon combinaguai” vengono riarrangiati in chiave moderna. E il risultato è un concerto divertente, fresco ed emozionante perché è un modo per ciascuno di ripercorrere la propria infanzia. “Credetemi, è un’emozione e una grande carica per tutti”, dice sempre la cantante per raccontare il suo show. E se dal 2007 lo spettacolo, ormai collaudato nella sua impostazione ma sempre originale con nuove gag e nuove sigle ripescate nel magico mondo della tv commerciale degli Anni ’80 e ’90, è sempre tutto esaurito, un motivo ci sarà. La voglia di ballare e di chiudere gli occhi tornando bambini è una sensazione che soltanto Cristina D’Avena e i Gem Boy riescono a regalare.

Apertura cancelli ore 22.30, inizio concerto un’ora più tardi. La programmazione della serata prevede tre sale per tre generi musicali: Rock in Main Room, Hip hop e Reggaeton in Fossa e Dance in Giuditta. L’ingresso è di 16 euro drink incluso.

Il calendario di febbraio del Nautilus prosegue sabato 22 con il party hardstyle firmato Hypnosis. In consolle, direttamente dall’Olanda, ci sarà Wildstylez. Suoneranno nel corso della serata anche Tatanka e Sa.Vee.Oh.

Il Nautilus si trova a Cardano al Campo (VA) in via Giovanni XXIII 152, a due chilometri dall’aeroporto internazionale della Malpensa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore