Dalla manifattura alla fabbrica digitale, con Smartup il salto si può fare

Cresce l'attenzione degli imprenditori alle tecnologie 3D. Giovedì 27 febbraio alle 16 e 30 ultima tappa del roadshow di Univa e Smartup al Teatrino Santuccio di Varese. L'incontro è aperto al pubblico

Nella sala conferenze della sede di Confindustria di Busto Arsizio per un pomeriggio le luci si sono accese grazie a un’app e a uno smartphone. I relatori dello staff di Smartup (iniziativa dell’Università Liuc di Castellanza), ovvero Giuseppe Catalfamo, Mauro Mezzenzana e Vittorio Satta,  Marco De Battista di Univa  e i makers Luca Perencin, Pier Bottini e Davide Ardizzoia, nella penultima tappa del roadshow dedicato alla fabbricazione digitale, hanno catalizzato per almeno due ore, con slide, filmati e stampanti 3D al lavoro, l’attenzione dei tanti imprenditori intervenuti. È il segnale che la transizione tra la tradizionale manifattura e il movimento dei nuovi fabbricanti digitaliche utilizzano la rete e le tecnologie 3D, di fatto è già iniziata. Nelle teste di molti imprenditori il cambiamento è una condizione del presente, anche perché si parla di aziende che innovano da almeno 150 anni e che hanno vissutto da protagoniste gia due “rivoluzioni industriali". Per usare una formula cara a Marco De Battista: «Si tratta di fare meglio ciò che le nostre manifatture fanno già molto bene».
(foto sopra, da sinitra: Giacomo Buonanno, preside di Ingegneria alla Liuc, e Mauro Mezzenzana ricercatore Smartup)

In questa fase non c’è una dimensione d’impresa  privilegiata: dalle grandi alle medie, passando per le piccole e le micro, tutte potrebbero trarre un bel vantaggio competitivo dalla fabbricazione digitaleSmartup in questa fase, avrà il ruolo di «creattivatore». Per creare una rete di soggetti e quindi un contesto culturale sensibile -forse la missione più difficile – alla fabbricazione digitale, occorrerà fare formazione e informazione, trasferire conoscenza e realizzare attività di supporto ai produttori, ai fornitori di strumenti, alle scuole, agli utenti, con innovazioni di prodotto (sviluppo di oggetti smart) e di processo (prototipazione digitale). (foto sopra: Marco De Battista di Univa)

Il prossimo appuntamento, aperto al pubblico, con il roadshow di Smartuplab sarà giovedì 27 febbraio alle 16 e 30 al Teatrino Santuccio di Varese. Varesenews seguirà l’evento con un liveblog per intervenire e commentare in diretta #smartup.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore