Donne e politica: per imparare ad amministrare “al femminile” sono in 120

Donna, adulta, impiegata di Varese: è questo l’identikit della aspirante “amministratrice locale” varesina, almeno stando alle statistiche dei partecipanti al corso “Donne in Politica” che comincia martedì 25

Donna, adulta, impiegata di Varese: è questo l’identikit della aspirante “amministratrice locale” varesina, almeno stando alle statistiche dei partecipanti al corso “Donne in Politica proposto dalla Consigliera di Parità della Provincia di Varese, Luisa Cortese, in collaborazione con l’Università dell’Insubria – in particolare con il Corso di laurea in Scienze della Comunicazione, diretto dal professor Fabio Minazzi – e la Provincia di Varese; con il patrocinio dell’ANCI Lombardia e della Consulta Provinciale Femminile.
Leggi l’articolo sulla presentazione del corso

A fronte dei 50 posti messi a disposizione originariamente, sono arrivate ben 120 domande di partecipazione, che gli organizzatori hanno deciso di accogliere in toto, dando a tutti gli interessati la possibilità di assistere agli incontri.

La stragrande maggioranza degli iscritti è donna: 113 su 120, compresa nella fascia d’età dai 26 ai 60 anni (il 24,2% tra i 51 e i 60 anni; il 23,3% tra i 26 e i 40 e il 22,5% tra i 41 e i 59). Si tratta per lo più di impiegate, nel 24% dei casi, seguite da professioniste, studentesse e docenti. Da segnalare la presenza di 6 persone già impegnate in politica a vario titolo e di una sola casalinga. Anche la provenienza è varia, con il 46% dei partecipanti proveniente da Varese, e il resto dalla provincia, fatto salvo un 5% di persone provenienti da fuori provincia.

La prima lezione è in programma martedì 25 febbraio 2014, nella sede dell’Università degli Studi dell’Insubria, in via Monte Generoso, 71 (zona Bizzozero), aula 11, dalle 17 alle 20. Relatore è il professor Antonio Maria Orecchia, docente di Storia Contemporanea del Dipartimento di Scienze Teoriche ed Applicate. I temi trattati nel primo incontro sono: “Partiti e movimenti politici: evoluzione e contesto”; “Il sistema politico della seconda Repubblica” e “Federalismo e centralismo nella struttura dello Stato”.

Il corso è completamente gratuito e si conclude a maggio; mira a fornire ai partecipanti un quadro di cultura politica, sociale, giuridica, filosofica ed economica per estendere la consapevolezza sul tema della parità, delle pari opportunità e sulle discriminazioni di genere e per applicare al meglio le strategie di contrasto. A tenere le lezioni sono docenti dell’Università degli Studi dell’Insubria e professionisti coordinati dal professor Fabio Minazzi, ordinario di Filosofia teoretica, Università degli Studi dell’Insubria, presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.

Per informazioni: www.provincia.va.it/donneinpolitica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.