Due settimane a SuperMilano “verdi” ed “eco-sostenibili”

Da sabato 29 marzo a domenica 13 aprile nelle aree dell’Expo grandi appuntamenti di cultura, gastronomia ed eco-sostenibilità

Nelle spazi e territori destinati all’EXPO 2015 si terranno sedici giorni di attività culturali gastronomiche ed eco-sostenibili che costituiscono una sorta di "anticipazione " all’evento del 2015.
Tra le grandi iniziative proposte Domenica 30 marzo si terrà in Cascina Tosi " C(o)ulture di stagione " promossa dal Comune di Senago, in collaborazione con l’associazione Re Rurban e con il tavolo Intercultura dell’Azienda Comuni Insieme. La giornata sarà organizzata con visite all’azienda agricola, al Museo del trattore, mostre fotografiche e di giocattoli etnici, spettacoli e concerti. L’alimentazione sarà il fulcro della manifestazione e tra le novità di quest’anno ci sarà una piccola anteprima dell’Esposizione Universale 2015: i Cluster di Expo.
Vari spazi espositivi ospiteranno produttori di diversi alimenti, trasformando la piazza in una zona dove si potranno acquistare e degustare riso, cereali, spezie, frutta e verdura, caffè e cacao.
Nell’ambito del progetto "Un orto in biblioteca- Zolla Urbana " si recupereranno le tradizioni agricole del territorio e verranno proposte  spazi di verde pubblico per coltivare frutta e verdura, coinvolgendo tutta la comunità.
A Bollate, poco lontano da Milano,il  giorno zero sarà sabato 5 aprile, per la prima semina dell’orto ricreato nel cortile della Biblioteca. La piazza centrale si  trasformerà per l’occasione in un orto temporaneo . Zolla urbana  viene riproposta anche a Cesate domenica 13 aprile in cui il tema verrà riproposto con un’intera giornata all’insegna delle aree verdi, degli orti condivisi, dei prodotti dell’agricoltura sostenibile. 
Altra iniziativa è "A tutto sport" in cui verranno creati percorsi per tutti all’aria aperta, in bicicletta e anche a piedi. Sono i circuiti ad anello pensati per il tempo libero promossi da Fondazione Cariplo e sviluppati da AIM (Associazione Interessi Metropolitani) con Land Milano.
Venti i comuni coinvolti in totale tra cui Rho, Solaro, Vanzago, Paderno Dugnano, Cesano Maderno, Desio e Limbiate oltre al Consorzio Parco delle Groane. 
Rimarranno aperti gratuitamente 60 beni culturali e ambientali fra cui ville, chiese, spazi d’arte, parchi e cascine che ospitano visite, eventi, mostre e iniziative, a due passi da Milano. L’iniziativa vedrà inoltre coinvolti centinaia di giovani volontari di diverse scuole secondarie e università.
 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.