È finita la fuga di Domenico Cutrì

L'ergastolano fuggito lunedì dal Tribunale di Gallarate, è stato arrestato nella notte a Inveruno

E’ finita la fuga di Domenico Cutrì, l’uomo condannato all’ergastolo che lunedì era riuscito a scappare durante un trasferimento al Tribunale di Gallarate. Alla concitata fuga era seguita una sparatoria in cui aveva perso la vita il fratello di Cutrì,  Antonino.

I Carabinieri hanno arrestato l’evaso nella notte tra sabato e domenica in un appartamento di un piccolo imprenditore della zona, a Inveruno.

Domenico Cutrì è stato sorpreso dal blitz dei Carabinieri scattato alle 3,30. Era nascosto in un appartamento in una casa in costruzione, insieme a un complice, Luca Greco.
I due stavano dormendo e non hanno avuto il tempo di reagire quando i Carabinieri hanno fatto irruzione. Nel rifugio c’erano una scorta di generi alimentari e molti giornali con le notizie della drammatica fuga di lunedì e della morte del fratello di Cutrì.

Questa mattina i Carabinieri del Comando provinciale di Varese illustreranno i dettagli dell’arresto nel corso di una conferenza stampa.

TUTTI GLI ARTICOLI SULL’EVASIONE DI DOMENICO CUTRI’

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore