Emergenza neve, aiuti anche dal soccorso alpino di Varese

La nevicata ha messo in ginocchio diverse località dell'arco alpino rimaste sepolte dalla coltre bianca

maxi nevicata aperturaIl CNSAS (soccorso alpino) nella mattinata di domenica ha allertato i propri volontari di Trentino, Lombardia e Piemonte chiedendo loro la disponibilità per un rapido impiego nelle aree montane più a rischio.
Ad Alleghe, Sappada e Cortina si stanno alleggerendo le coperture dei rispettivi palaghiaccio, mentre i tecnici di Vodafone e Tim vengono accompagnati ai ripetitori e ponti radio in blackout. Nel comune di Livinallongo del Col di Lana la situazione è critica, Arabba continua ad essere isolata e Passo Campolongo è stato nuovamente chiuso al traffico. Una squadra del Soccorso alpino di Livinallongo, con difficoltà già nell’avvicinamento su strada, si è recata, attraversando il bosco con gli sci, all’abitato di Sottinghiazza, dove vive da sola Nina, 77 anni, che ieri l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore non era riuscito a raggiungere per la presenza di nebbia. I soccorritori le hanno portato medicinali e scorte alimentari, liberando l’abitazione dalla neve di due metri di spessore e predisponendo un sentiero fino alla fonte esterna. Sempre a Livinallongo una squadra ha rifornito di farmaci la farmacia di Arabba, mentre un’altra sta monitorando il versante sopra Larzonei, dove stanno ripulendo la strada.
Anche da Varese sono partiti 4 tecnici con un mezzo fuoristrada e al momento sono impiegati nell’area di Alleghe. Abbiamo contattato telefonicamente i ragazzi e la situazione viene descritta in tutta la sua criticità: si fatica sotto la neve a garantire in sicurezza i servizi primari, l’agibilità di strade e edifici pubblici ma grande attenzione è posta anche al pericolo valanghe. Su tutta l’area del bellunese il rischio valanghe è indicato di grado 5 – molto forte – della scala internazionale e a detta dei locali erano circa 20 anni che tale situazione non si verificava.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore