Evasione Cutrì, nuovo giro di interrogatori in Procura

I primi ad essere stati ascoltati sono Danilo Grasso e Cristian Lianza nell'ufficio del sostituto procuratore Zappatini, tra imponenti misure di sicurezza. Oltre tre ore di interrogatorio per loro

Senza sosta il lavoro della Procura per chiudere al più presto la vicenda dell’evasione di Domenico Cutrì, avvenuta lo scorso 3 febbraio con il blitz del commando guidato dal fratello Antonino (morto nel conflitto a fuoco lo stesso giorno) e conclusasi con l’arresto di tutta la banda e dell’evaso la notte tra sabato e domenica scorsi. Questa mattina sono iniziati con grandi misure di sicurezza gli interrogatori ai membri del gruppo e per primo è toccato a Danilo Grasso e Cristian Lianza, alla presenza dei rispettivi avocati. I due sono stati interrogati per oltre tre ore dal sostituto procuratore Raffaella Zappatini e dal procuratore capo Gianluigi Fontana. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire come è stata pianificata l’evasione, chi ha partecipato al commando, chi ha sparato e come è stata organizzata la fuga. I due fanno parte del terzetto che è finito per primo nella rete degli investigatori, arrestato a Cellio (Valsesia) insieme a Davide Cortesi grazie alla segnalazione del vicesindaco del paese che li aveva notati gettare una valigia nel bosco. Sono accusati, insieme agli altri, di procurata evasione, detenzione illegale di armi, omicidio volontario (di Antonino Cutrì, ndr), ricettazione. Ad un certo punto è stato concesso al detenuto di poter salutare la madre, giunta in procura attorno alle 12,30. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore