Favini e Blue Moon sul tetto del mondo

L'imbarcazione timonata dal campione di Luino ha vinto il titolo iridato nella classe "Melges 24" sulle acque australiane di Geelong

(L’equipaggio di Blue Moon – foto Teri Dodds / GillMelges24 2014WC)

Trionfo mondiale per il Lago Maggiore che va a vela. L’equipaggio di Blue Moon, imbarcazione timonata da Flavio Favini con a bordo diversi esponenti luinesi di questa disciplina, ha infatti vinto a Geelong (Australia) il campionato iridato della classe "Melges 24".
Il successo matematico è giunto alla penultima prova e ha consentito a Blue Moon un’ultima regata senza patemi prima di salire sul gradino più alto del podio australiano. Tre le vittorie parziali per "SUI 825" sulle undici regate disputate, con peggior risultato un settimo posto che è anche quello scartato per la sommatoria finale dei punti. Sull’imbarcazione armata dallo svizzero Franco Rossini (batte infatti bandiera rossocrociata) hanno veleggiato, oltre a Favini, il tattico Gabriele Benussi, il tailer Stefano Rizzi e ancora Giovanni Ferrari e Nicholas Dal Ferro; staff d’eccezione con coach Tiziano Nava (il lavenese che fece parte dell’equipaggio di Azzurra) e con il rigger Federico Valenti.
Blu Moon ha domato nella classifica generale "Star", barca americana timonata da Harry Melges, con a bordo un altro italiano, Federico Michetti, mentre al terzo posto si è piazzato l’equipaggio di "West Marine Rigging" di Bora Gulari; ben 26 gli scafi al via in rappresentanza di sette diverse nazioni.
È la seconda volta che Flavio Favini (nella foto) – luinese e già impegnato in America’s Cup con Mascalzone Latino – conquista il titolo iridato del Melges 24, tredici anni dopo il successo precedente ottenuto a Key West, negli Usa.
La notizia arrivata da Geelong ha riempito di gioia la sede dell’Avav (Associazione Velica Alto Verbano), storico club velico luinese: «Per noi questo risultato è motivo di grande orgoglio» ha dichiarato il presidente Alberto Fiammenghi, con parole simili a quelle usate dal sindaco Andrea Pellicini: «Flavio ha ancora dimostrato di essere un campione – ha detto il primo cittadino – ma sono anche felice per Giovanni Ferrari che ha portato Colmegna sul tetto del mondo».

Classifica Finale – 1) Blue Moon (Sui 825 – Favini) 28 punti; 2) Star (Usa 841 – Melges) 36; 3) West Marine R. (Usa 820 – Gulari) 37; 4) Cavillino (Can 795 – Larson) 44; 5) Audi (Ita 840 – Simoneschi) 52.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.