Fisarmonica e chitarra per un viaggio musicale da Piazzolla a Towner

Il chitarrista Claudio Farinone e il fisarmonicista Fausto Beccalossi si esibiranno sabato 8 febbraio (inizio ore 21) all'auditorium del liceo musicale

Sabato 8 febbraio, alle ore 21,  il chitarrista Claudio Farinone (chitarra a otto corde e chitarra baritono) e il fisarmonicista  Fausto Beccalossi si esibiranno all’auditorium del liceo musicale di Varese (via Garibaldi ,4). Il programma prevede musiche di Claudio farinone, Fausto Beccalossi , Ralph Towner, Astor Piazzolla, Egberto Gismonti e altri autori contemporanei.
Il singolare duo, nasce dall’alchimia che unisce un fisarmonicista di impronta jazzistica e un chitarrista classico di formazione ma improvvisatore nell’anima. Due approcci creativi diversi ma affini, due mondi timbrici e tessuti armonici differenti che si incontrano e danno vita a un nuovo linguaggio. Un’espressione genuina di contemporaneità, che si anima di incontri e di culture diverse, valicando frontiere e generando nuovi percorsi sonori.
Il biglietto di ingresso è di 7 euro (ridotti: 5 euro). Riduzioni riservate a: Soci Endas, Accademia dei Piaceri Campestri di Mustonate, Amici della Lirica “Francesco Tamagno”. Gli iscritti alla newsletter di VareseCultura hanno diritto al biglietto ridotto, presentando una stampa della newsletter ricevuta
Prevendita abbonamenti e biglietti: Strumenti Musicali Molteni (tel. 0332 283506)

Fausto Beccalossi è attualmente considerato uno dei massimi specialisti del suo strumento. Inizia giovanissimo lo studio della fisarmonica cromatica con lo stile classico presso il Conservatorio di Brescia e successivamente inizia un percorso di approfondimento sulle tematiche inerenti lo sviluppo dell’improvvisazione jazzistica. Nel corso di uno degli storici seminari di Siena Jazz, è notato da Enrico Rava, il quale lo invita immediatamente a prendere parte a un workshop con i migliori allievi del corso. Nel 1997 inizia quindi la sua carriera da professionista che lo porta a esibirsi negli anni, con numerosi gruppi italiani come: Gramelot di Simone Guiducci, il Bombardieri Quartet, il Nuevo Tango e l‘Otello Savoia Quartet. Negli ultimi anni collabora e registra dischi con alcuni fra i migliori musicisti dell’area jazzistica internazionale, tra i quali: Kenny Wheeler, Gonzalo Rubalcaba, Sandro Gibellini, Gabriele Mirabassi, Enzo Pietropaoli, Paolo Fresu e Maria Pia De Vito. Dal 1999 collabora con il nonetto di Gianluigi Trovesi e nel 2002 è invitato a Buenos Aires da Lito Epumer, tra i maggiori chitarristi argentini, per registrare il disco “Nehuen”. Crea inoltre il Fausto Beccalossi Quartet avvalendosi della collaborazione di alcuni tra i migliori musicisti italiani quali Ares Tavolazzi, Emanuele Maniscalco e Peo Alfonsi. Si esibisce in solo in un progetto dal nome Accordeon Colours, all’interno del quale convergono musiche argentine, italiane e jazz, a forgiare il suo personalissimo linguaggio. Ha recentemente registrato, sempre in solo, un CD dal titolo My Time, con musiche proprie e un omaggio a Gorni Kramer. Da alcuni anni è il fisarmonicista del World Simphonia del chitarrista americano Al Di Meola, con cui si esibisce nei maggiori festival e nelle sale più importanti al mondo.

Claudio Farinone, milanese, classe 1967, si 
diploma in chitarra al Conservatorio Bologna sotto la guida di Maurizio Colonna, tra le maggiori figure del concertismo classico internazionale.
 Dopo avere frequentato numerose masterclass e seminari di interpretazione
 e composizione e ottenuto premi a concorsi internazionali, inizia un’attività concertistica rivolta in particolar modo
 alla musica da camera.
 Con Tanguediaduo, in duo con la flautista Barbara Tartari, svolge un percorso di ricerca sulla musica di Astor Piazzolla, tenendo oltre cento concerti monografici e registrando alcuni cd; attualmente la ricerca del duo prosegue su diversi territori della musica contemporanea. E’ parte di Aries4, un singolare quartetto con tre chitarre e voce con cui ha registrato il CD Scène sur Mer. Crea, con l’attore David Riondino e con il violoncellista jazz Paolo Damiani, spettacoli e trasmissioni radiofoniche sul bolero cubano, sulla poesia di Ernesto Ragazzoni e su sonorizzazioni dal vivo di film muti. Collabora con il chitarrista Walter Zanetti e il fotografo Robert Marnika in progetti multimediali di suoni e visioni. Inoltre tiene concerti in solo, impiegando due strumenti speciali: una chitarra ad otto corde e una chitarra baritono, che nel tempo sono diventati tratti caratteristici del suo linguaggio, posto a metà tra interpretazioni e percorsi improvvisativi. Nel 2013 è uscito per l’etichetta Abeat “Claudio Farinone plays Ralph Towner”, CD dedicato al celebre chitarrista e compositore americano, che è stato accolto entusiasticamente da pubblico e critica. Nello stesso anno inizia un nuovo percorso in duo con il fisarmonicista jazz Fausto Beccalossi, con composizioni proprie e riletture di autori contemporanei. Dopo un ventennio di insegnamento, approda alla Rete 2, canale culturale della Radio Svizzera italiana, dove, da quasi dieci anni, conduce programmi musicali e realizza approfondimenti speciali con alcuni dei grandi protagonisti della musica e della cultura contemporanea.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore