Grande festa e benedizione papale per i 100 anni di don Luigi

Maxi schermo fuori dalla chiesa per la santa messa in onore del parroco, da 78 anni in paese. Don Luigi riceve commosso il messaggio di Papa Francesco e ringrazia la comunità

«Una sola parola posso dire: grazie, grazie, grazie». A cento anni, e visibilmente provato dall’emozione, Don Luigi Curti ha ringraziato con queste parole le centinaia di persone presenti nella chiesa parrocchiale di Marzio, sabato 15 febbraio, accorse per festeggiare i suoi 100 anni, 78 dei quali passati come parroco del paese varesino. Giovani, adulti, ex chierichetti, sindaci, la banda, gli alpini, tutti dentro e fuori la piccola chiesetta per la Santa Messa che ha consacrato l’avvenimento. Con tanto di maxischermo nella piazza del paese e panche preparate ad accogliere le persone, come se fosse una finale dei mondiali di calcio

Galleria fotografica

I 100 anni di don Luigi a Marzio - 2 4 di 29

Ma non solo: per l’occasione è arrivato anche il saluto di Papa Francesco che ha inviato una sua speciale benedizione a don Luigi: «In occasione del centesimo compleanno imparto di cuore una speciale benedizione apostolica – ha scritto Papa Bergoglio -: invoco copiose ricompense celesti per il bene da lui compiuto. La meterna protezione della beata vergine Maria e nuova effusione di doni dello spirito santo affinchè il suo ministero continui a essere icona di trasparenza dell’amore di Cristo buon Pastore». 
Commosso Don Luigi ha ritirato la benedizione e ringraziato vivacemente dal pulpito, senza alcuna esitazione o tentennamento: «Il Papa è Cristo in terra e questa benedizione mi ha commosso tanto -. Ma devo anche ringraziare anche i tanti preti delle valli che mi stanno dando una mano. E naturalmente il Signore, per i debiti che ho con lui in cento anni di vita. Un altro pensiero è per tutte le persone presenti, la cui preghiera mi aiuta continuamente. Io non ero al corrente di tutta questa festa, ecco la mia riconoscenza. Rivolgo a tutti il mio saluto, e il mio saluto è una parola sola: grazie, grazie, grazie».

Non era in festa solo tutto il paese di Marzo: per l’occasione sono arrivati anche dei pullman da Verceia, il paese natale di don Luigi. Guidati dal sindaco hanno portato i saluti al parroco e gli hanno donato un dizionario del dialetto del suo paese di origine: «Cento anni che dicono molto, fatti di incontri e di persone che hanno visto in Don Luigi una persona e una guida – ha detto Luca della Bitta, il primo cittadino del piccolo paese in provincia di Sondrio -. Vedo negli occhi finirete comunità sta e ringraziamento. Anche Verceia ringrazia questa comunità a cui è stato affidato un nostro figlio». 

A prendere la parola, poi, un emozionato sindaco di Marzio, Maurizio Frontali, che ha regalato a don Luigi, a nome della comunità, una pergamena in ricordo dei suoi 78 anni da parroco. Ed ha annunciato anche il posizionamento di due targhe in paese, una delle quali al lavatoio, in ricordo della madre di Don Luigi, Caterina, che ha vissuto con il figlio in paese. «Intere generazioni ti hanno conosciuto – ha dichiarato dal pulpito -: 78 anni sono tanti e don Luigi ci ha donato tantissime cose che non riusciremo mai a restituire. Non ha mai dimenticato nessuno di noi, in nessun momento. Vogliamo regalare a lui tutto il nostro impegno, la gioia che ci ha sempre chiesto in tanti anni. In questi mesi di preparazione per la festa, ho visto la passione negli occhi di tutti. Ho visto la generosità e la gioia che lui ci ha insegnato negli anni, grazie don Luigi».

Alla cerimonia erano presenti oltre trenta preti provenienti da tutto il Varesotto, molti dei quali aiutano don Luigi a compiere il suo compito di parroco. Ancora oggi dice messa in paese non si è mai tirato indietro nei suoi compiti.
Presenti inoltre diversi sindaci della zona, mentre per l’occasione sono arrivati messaggi da Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio Regionale, e Giorgio Zanzi, prefetto di Varese. Presente anche Italo Mazzoni, vicario episcopale di Como, della cui diocesi fa parte Marzio. 
La giornata si è chiusa poi con l’inaugurazione delle targhe al cimitero e al lavatoio, dove don Luigi, dopo la messa, si è recato con il sindaco. Naturalmente a piedi, come sempre. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I 100 anni di don Luigi a Marzio - 2 4 di 29

Galleria fotografica

I 100 anni di don Luigi a Marzio - 1 4 di 22

Video

Grande festa e benedizione papale per i 100 anni di don Luigi 1 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore