“Grazie alla Lega? Non con tutte le criticità finanziare lasciate”

La risposta dell’assessore Scrivo al segretario cittadino della Lega Nord che aveva rivendicato al Carroccio la paternità del progetto sulle piste ciclabili

«La prima uscita pubblica del neo segretario cittadino della Lega Nord è da catalogare tra gli autogol, oppure tra le interviste boomerang, a voi la scelta.  Del resto il ragazzo è giovane e deve crescere». L’assessore Giuseppe Scrivo critica la presa di posizione di Alessandro Morbi, nuovo segretario cittadino del Carroccio che aveva a sua volta criticato l’operato dell’amministrazione comunale riguardo le piste ciclabili, rivendicando il merito del progetto sulla passata amministrazione leghista.

«Sono mesi che i suoi maestri accusano l’attuale maggioranza di guardare solo al passato, di enfatizzare i 9 milioni di euro di perdite accumulate dalla società Seprio, di lamentarci per aver trovato opere incompiute, alcune delle quali da finanziare – prosegue Scrivo -.  Nonostante le accuse di “passatismo”,  il neo-segretario della Lega cittadina come esordisce? Chiede un ringraziamento, per i lavori progettati nel passato e portati a termine dall’attuale Amministrazione Comunale. Dovremmo forse ringraziare perché stiamo portando a termine una pista ciclabile progettata in passato e non adeguatamente finanziata? Segretario, Le assicuro che avremmo preferito non ereditare nessuna opera da concludere e finanziare, così come avremmo preferito non ereditare le criticità finanziarie che condizionano e limitano il nostro operato quotidiano.

Nel 2013  la fantasiosa amministrazione dei Suoi maestri è costata 1,6 milioni di euro a tutta la cittadinanza e con quella somma avremmo potuto realizzare molto di più di una pista ciclabile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.