Grotte e sorgenti della Valceresio, se ne parla al Cai

Giovedì 27 febbraio dalle 21,15 la sede di via Speri Della Chiesa ospita una conferenza con gli speleologi Rivolta, Ronaghi e Raschellà che hanno mappato le acque della Valceresio

Appuntamento con la speleologia quello proposto per questa sera – giovedì 27 febbraio – dalla sezione di Varese del Club Alpino Italiano. Nella sede di via Speri Della Chiesa Jemoli, a partire dalle 21,15, si terrà infatti una conferenza tenuta da Gian Paolo Rivolta (Gruppo Grotte CAI Carnago), Guglielmo Ronaghi (GS Prealpino) e Edoardo Raschellà (CERSAIAC) che proietteranno anche una serie di immagini relative alle grotte e alle sorgenti della Valceresio. Si tratta di ben 75 cavità e 44 sorgenti che danno vita a un sistema di acque da cui attingono gli acquedotti di Varese, Induno Olona, Arcisate e Bisuschio.

Serata quindi utile e interessante per le popolazioni di queste zone che possono conoscere nel dettaglio le caratteristiche chimico-fisiche e le qualità dell’acqua che utilizzano quotidianamente per bere e per gli altri usi comuni. Gli speleologi hanno condotto studi durati un trentennio proprio su questi aspetti, dai quali tra l’altro emerge la ricchezza in magnesio, elemento utile per il reintegro dei sali nell’organismo. Durante lo studi gli esperti hanno determinato e tracciato i percorsi sotterranei delle acque che filtrano dai monti della Valceresio, passando per le grotte e finendo nelle sorgenti.
Nel corso della conferenza sarà anche presentato il libro pubblicato da Rivolta, Ronaghi e Raschellà, che riporta gli esiti delle 70 analisi chimiche effettuate tra il 2002 e il 2012, la descrizione di tutte le grotte e sorgenti e le cartine che ne segnalano la posizione.
L’organizzazione della serata è a cura del Gruppo Speleologico del CAI Varese, l’ingresso è gratuito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore