I pensionati non sono i responsabili del conflitto generazionale

Villa Ponti gremita per i congresso provinciale dello Spi-Cgil. Marinella Magnoni: «Confederalità e territorialità, i pensionati sono il vero trait d'union con i giovani»

Il salone all’ultimo piano di Villa Andrea, al centro congressi Ville Ponti, che ospita il congresso provinciale dello Spi-Cgil provinciale è gremito. La sensazione evidente è che la partita da giocare in questo momento per i pensionati sia molto di più di una semplice rendita di posizione o la retorica rivendicazione di un diritto acquisito. E la relazione del neosegretrario Marinella Magnoni va dritta al cuore di una categoria che oltre a esprimere numeri impressionanti è in grado di riaffermare con forza i valori della confederalità e territorialità. «Io vivo questo momento con grande onore – dice Magnoni – perché lo Spi riafferma l’antica tradizione della Cgil capace di includere ed essere elemento di coesione. I pensionati sono persone vere, il trait d’union con la società reale e le nuove generazioni, perché da una parte esprimono la cultura della memoria, dall’altra la consapevolezza che questo patrimonio di esperienza va messo a disposizione dei giovani».

Galleria fotografica

Spi-Cgil a congresso 4 di 14
Al tavolo dei relatori, oltre ai componenti della segreteria, ci sono anche il segretario regionale dello Spi-Cgil Stefano Landini, che presenterà le conclusioni del congresso nella mattinata di oggi, mercoledì 26 febbraio, e il segretario della Camera del Lavoro di Varese, Umberto Colombo. «Mi è piaciuta molto la relazione di Marinella Magnoni – sottolinea Colombo – perché ha puntato su due temi fondamentali: la confederalità e il superamento del conflitto generazionale. I pensionati sono stati spesso accusati di essere responsabili di quel conflitto. Niente di più falso, ora c’è da fare un’operazione verità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Spi-Cgil a congresso 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore