Il buco nel pavé? Chiuso con l’asfalto

La discutibile soluzione è stata adottata in piazza Toselli a Borsano per risolvere uno dei molti avvallamenti nella piazza pedonalizzata solo 10 anni fa. Si tratta però solo della punta dell’iceberg di una piazza che non è mai tornata a vivere

E’ stata una gioia per i residenti di Borsano vedere nelle scorse settimane tre operai di Agesp al lavoro in piazza Toselli. Specialmente gli automobilisti, da parecchio tempo a questa parte, hanno dovuto far i conti con pericolose buche e irregolarità nel pavé che copre parte delle piazza ma, forse, la soluzione scelta per risolvere il problema non è stata delle migliori: una colata di asfalto. E’ stato infatti questo lo strumento scelto per rendere nuovamente agevole la viabilità nel tratto di strada aperto alle macchine e che, sarà sicuramente rapido ed economico, ma forse non l’ideale per una pavimentazione di san pietrini posati solo 10 anni fa.

Galleria fotografica

Il degrado di Piazza Toselli 4 di 13

Ma quello del pavé, tra buche e avvallamenti, è solo uno dei molti problemi che affliggono la piazza pedonalizzata nel 2004. Il progetto per tornare a far rivivere il cuore storico di Borsano aveva sollevato fin da subito molte critiche alle quali negli anni sono seguite chiusure tra i negozianti e cambi di gestione. Quel nuovo cuore di Borsano, infatti, non ha mai iniziato a battere e oggi tra panchine che scontano anni di cattiva manutenzione, fontane trasformate in aiuole e una parziale riapertura alla circolazioni delle macchine, le condizioni di piazza Toselli sono precipitate. Anche uno degli ultimi interventi nell’area, il passaggio riservato ai pedoni che da piazza Toselli sale per via Canton Santo verso le scuole dei rione, oggi vede già divelti tutti i dissuasori posti per delimitare il passaggio pedonale. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il degrado di Piazza Toselli 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.