Il Rotary festeggia 40 anni con un libro su Castelseprio

Sabato mattina presentazione del volume in Villa Truffini. Il presidente Giuseppe Battaini: "Abbiamo voluto sottolineare questo evento rinnovando ancora una volta il nostro impegno per il territorio"

Sabato primo marzo, il Rotary Club Tradate darà il via alle celebrazioni del quarantesimo anniversario di fondazione. Sabato 1° Marzo in Villa Truffini il Rotary presenterà al pubblico di un libro sul sito di Castelseprio, inserito nel 2011 nella lista Unesco, all’interno della rete Italia Langobardorum.
Le celebrazioni inizieranno alle ore 10 con una mattinata di lavoro aperta al pubblico, cui tutti sono invitati. Dopo la breve apertura tenuta dal presidente del Rotary Giuseppe Battaini, seguirà l’intervento del Decano dei Presidenti e già Governatore Distrettuale Cesare Cardani, che parlerà dell’impegno del Club per il sito Patrimonio dell’Umanità di Castelseprio e Torba. Sarà poi il momento della presentazione di una pubblicazione scientifica dal titolo “Castelseprio e Torba: sintesi delle ricerche e aggiornamenti”.
Il volume, curato da Paola Marina De Marchi, riassume lo stato dell’arte circa le indagini archeologiche, storiche, artistiche e scientifiche in genere, relative al sito.

«Tutti noi – spiega Battaini – abbiamo voluto sottolineare questo evento rinnovando ancora una volta il nostro impegno per il territorio, al quale abbiamo guardato con attenzione e spirito di iniziativa in questi decenni».
«Il volume curato da Paola Marina De Marchi è il risultato di un intenso lavoro di ricerca che ha coinvolto numerosi studiosi di diverse discipline, con il meritorio obiettivo di offrire una ponderosa, ricca e articolata sintesi delle conoscenze acquisite sul sito di Castelseprio-Torba attraverso ricerche susseguitesi a partire dalla metà del secolo scorso» scrive nella propria presentazione la Soprintendente per i beni archeologici della Lombardia Raffaella Poggiani Keller.

ùDiversi sono i partner istituzionali e privati. Il Rotary Club Tradate ha organizzato la pubblicazione e ha sostenuto finanziariamente l’edizione. Parleranno dei contenuti Paola Marina de Marchi, già Direttore dell’area archeologica e Gian Pietro Brogiolo del Dipartimento dei Beni Culturali Università di Padova. Al termine della conversazione un secondo appuntamento di rilievo: verrà consegnato il XX premio alla professionalità. Ogni anno il Rotary Club Tradate sottolinea l’impegno meritevole di una personalità presente sul territorio, lo addita ad esempio e con questa cerimonia lo ringrazia per l’opera profusa. Il nome del premiato sarà reso noto ufficialmente durante la cerimonia. «Ricordiamo con gratitudine tutti i soci che negli anni hanno messo a disposizione le loro competenze professionali – conclude Battaini -, il proprio tempo e risorse, affinché opere come quella oggi presentata e molte altre, in campo nazionale ed internazionale, venissero portate a buon fine».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.