Il Varese alla ricerca del successo perduto

Sabato (ore 15), sul martoriato campo del "Franco Ossola", i biancorossi ospitano il Latina che veleggia in zona playoff. Gautieri evita i microfoni alla vigilia. Corti: «Servono aggressività e attenzione»

«A pancia piena si ragiona meglio». Cominciamo con una massima conviviale e gastronomica la presentazione di Varese-Latina, perché mai come in questo momento della stagione l’ambiente biancorosso pare affamato di punti, e conquistarne tre sabato pomeriggio (ore 15) contro i laziali – formazione tutt’altro che da sottovalutare – risolverebbe una discreta fetta di problemi. Questo vale sia per la squadra, sia per la società, sia per la tifoseria: entità che nell’ultima settimana hanno cozzato, si sono scontrate (a parole, per fortuna) ma alla fine paiono aver trovato una tregua per scendere in campo compatte nel match valido per la terza giornata di ritorno.

PAVOLETTI E I NUOVI – Negli ultimi due allenamenti però, un’assenza è balzata all’occhio: quella del bomber Leonardo Pavoletti che non è stato bene nella notte tra mercoledì e giovedì e ha saltato le due sedute collettive che precedono il match. Nulla di grave, dicono dallo staff: il centravanti livornese (nella foto all’andata) è rimasto in ritiro per evitare guai e ha lavorato in palestra con il preparatore atletico per non esporsi al diluvio caduto anche venerdì mattina a Capolago, sede della rifinitura.
Con lui (non dovesse giocare le alternative sono Neto e Momenté), dal primo minuto dovrebbero esserci anche i nuovi innesti, Oduamadi e Di Roberto a formare un tridente inedito ma che sulla carta sprigiona qualità. E sarà subito "battesimo del fuoco" anche per Trevor Trevisan che, complice l’assenza di Grillo (squalificato), sarà posizionato sulla fascia sinistra. Nel mezzo verranno date a Zecchin le chiavi della squadra, con Corti e Cristiano probabili affiancatori.

CORTI: EVITARE ERRORI – Difficile comunque carpire qualche indicazione a Gautieri perché l’allenatore spedisce a sorpresa in sala stampa uno dei "graduati", Daniele Corti, e replica così il silenzio avviato nel dopo partita di Modena.
Il veterano biancorosso prova a fare il punto della situazione e anzitutto spiega: «Non credo che il campionato del "Varese di Gautieri" inizi con il Latina; piuttosto comincia una fase nuova, in cui dovremo chiudere la crisi creata dalle due sconfitte con Cesena e Modena. In queste gare abbiamo fatto errori di cui ci siamo resi conto, e su cui abbiamo lavorato in settimana per evitare che si ripetano. Mi riferisco soprattutto alla mancanza di aggressività, perché non possiamo prendere 4 gol a partita, e all’attenzione che deve crescere quando siamo in campo. Voglio però escludere problemi di spogliatoio: da quando sono qui e cioé da cinque anni, il gruppo ha sempre lavorato bene e non ha mai avuto bisogno di "caricare" gli appuntamenti in modo particolare. Il carattere lo abbiamo sempre avuto come dimostra anche la partita con il Novara che è stata ben diversa da quelle che l’hanno seguita».
A Corti, che è anche vice capitano, tocca dare anche il benvenuto ai nuovi arrivati: «Sono stati presi per migliorare ulteriormente il 4-3-3 di Gautieri, e penso che se la società li ha acquistati è perché possono darci un buon contributo. Si sono applicati fin da subito e trovano un gruppo che è sempre pronto ad accogliere chi arriva».

FATTORE… CAMPO – Una delle principali preoccupazioni per il Varese è la "salute" del manto erboso del Franco Ossola, in grande sofferenza nelle ultime due gare interne. Nei giorni scorsi era prevista una rizollatura che per via della pioggia continua non si è potuta effettuare. Il giovedì sereno ha dato un po’ di respiro ma il prato sarà ancora al limite e, probabilmente, verrà "sabbiato" nelle ore precedenti il match, mentre i teloni lo hanno protetto dalle ultime piogge. «In questo momento è il peggior campo su cui mi sono trovato a giocare – spiega uno sconsolato Corti – Mai visto un terreno così, è imbarazzante (nella foto il match con il Novara). Una palude, perché almeno negli anni scorsi il drenaggio funzionava bene, ma ora non più».

QUI LATINA – La formazione laziale, all’andata, venne travolta dal Varese che raccolse la prima vittoria della gestione Sottili con un convincente 3-0 che costò la panchina a Gaetano Auteri. Con Breda però le cose sono decisamente migliorate tanto che il Latina ha scalato la classifica grazie a una lunga serie di risultati positivi che l’hanno portato in zona playoff. E la rosa, soprattutto dal centrocampo in su, è certamente di valore con giocatori del calibro di Alhassan, Jonathas e Paolucci. «Il Latina non è certo quello che abbiamo battuto all’andata – sottolinea di nuovo Corti – anche se le potenzialità si intravedevano anche allora. Poi hanno infilato quella serie positiva che li ha portati in alto: non sarà semplice, ma dobbiamo vincere».

LIVE – La partita tra Varese e Latina sarà raccontata come di consueto da VareseNews attraverso il liveblogging. Potrete partecipare scrivendo la vostra opinione nello spazio commenti o usando l’hashtag #vareselatina su Twitter e Instagram. Per visualizzare la diretta CLICCATE QUI.

Varese – Latina (probabili formazioni)

Varese (4-3-3): Bressan; Laverone, Rea, Ely, Trevisan; Corti, Zecchin, Cristiano; Oduamadi, Pavoletti, Di Roberto. All. Gautieri.
Latina (3-5-2): Iacobucci; Cottafava, Brosco, Esposito; Ristovski, Crimi, Viviani, Morrone, Alhassan; Jonathas, Paolucci. All. Breda.
Arbitro: Abbattista di Molfetta (Vicinanza e Zappatore – IV° uomo: Oliveri).

Serie BProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore