Il Varese chiede uno stadio pieno per sfidare l’Avellino

Sabato 22 i "Lupi" ospiti sul terreno rizzollato di Masnago. Ogni abbonato potrà portare con sé due amici al prezzo di un solo euro a testa. Rea già pronto a rientrare in gruppo

La sofferta ma liberatoria vittoria ottenuta a Pescara ha rigenerato il Varese e rinfocolato le speranze dei suoi tifosi, che ora guardano con più fiducia alla classifica e tutto sommato anche al prossimo impegno interno. I biancorossi giocheranno sabato prossimo (22 febbraio, ore 15) contro l’Avellino che – al netto della scoppola subita in casa con il Lanciano – rimane formazione di alta quota (quarta, con 39 punti contro i 32 di Corti e compagni).
Per incentivare l’afflusso allo stadio, la società biancorossa ha predisposto una bella iniziativa dedicata ai tifosi: ogni abbonato potrà infatti portare con sé (nel proprio settore) altri due amici che potranno acquistare un biglietto spendendo un solo euro, fino a esaurimento posti.
L’acquisto di questa particolare formula sarà possibile giovedì 20 e venerdì 21 febbraio dalle 15 alle 19 alla biglietteria della Tribuna del "Franco Ossola" (ingresso in via Vellone) ma anche sabato dalle 9 alle 13 al medesimo sportello. Per usufruire della promozione è necessario presentarsi muniti di abbonamento e documenti di identità degli intestatari dei biglietti.
Per chi invece intende acquistare un normale tagliando, la prevendita inizia martedì 18 nei consueti punti aderenti al circuito Listicket.

(La barriera protegge Bressan – foto di Wephoto)

REA SUBITO IN GRUPPO – La partita di Pescara, come vi abbiamo raccontato in diretta, ha vissuto anche qualche momento di paura per l’incidente occorso ad Angelo Rea dopo la mezz’ora della ripresa. Il difensore del Varese era rimasto a terra dopo uno scontro in area di rigore e aveva subito un forte colpo alla testa. Trasportato in ospedale in codice giallo, Rea è stato visitato ma è poi tornato in albergo con i compagni ed ha fatto regolare rientro a Varese, domenica. Il perno della retroguardia di Gautieri è atteso al campo di Capolago fin da martedì mattina, alla ripresa degli allenamenti anche se potrebbe restare ancora a riposo precauzionale.
La squadra, che è rimasta ferma quest’oggi (lunedì) riprenderà subito il lavoro con una doppia seduta tra mattino (Bosto appunto) e pomeriggio (a Gavirate); mercoledì e giovedì invece un solo allenamento quotidiano a Capolago. Gautieri dovrà anzitutto pensare a come sostituire Gianpietro Zecchin, ammonito a Pescara e già diffidato, motivo per cui sarà squalificato dal giudice sportivo e salterà l’Avellino. Barberis o Damonte paiono i giocatori candidati a sostituirlo, ma con Gautieri è difficile fare previsioni a riguardo.

MASNAGO RIZZOLLATO – Contro l’Avellino il prato del "Franco Ossola" sarà rinnovato grazie alla rizzollatura effettuata nei giorni scorsi. La speranza della società e degli addetti è che in questi giorni le condizioni meteo siano favorevoli all’assestamento del nuovo manto, in modo da offrire un palcoscenico degno della Serie B fin dal match di sabato 22.

Riviviamo le emozioni di Pescara – Varese sfogliando la galleria fotografica
(CLICCA SULLA FOTO SOTTO)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore