Il Varese nei numeri: Sottili un po’ meglio di Gautieri

Confrontando l'andamento della squadra con i due allenatori emergono dati leggermente favorevoli alla gestione del tecnico toscano. Ma il "Gaucho" può provare a sfruttare le prossime trasferte

L’esonero di Fabrizio Frates ha catalizzato in queste ore l’attenzione del mondo sportivo cittadino, con la quasi totalità dei tifosi schierata a favore della decisione presa dalla società del presidente Vescovi. In molti, a giudicare (anche ma non solo) dai commenti raccolti tra i nostri lettori, accomunano però il nome dell’ex coach della Cimberio a quello di Carmine Gautieri, allenatore del Varese a propria volta già al centro di una contestazione palese. Il mister di origini campane è finito sulla graticola dopo le due batoste subite con Cesena e Modena, si è risollevato con il successo di Pescara (fulcro di una serie di  tre risultati positivi) ma dopo il deludente pareggio con l’Avellino è tornato nel mirino della critica. Anche perché, come abbiamo sottolineato dopo la partita, le sue dichiarazioni hanno lasciato perplessi visto che mancano completamente di autocritica al termine di una prestazione a tratti imbarazzante, risolta solo con una (auto)rete fortunata e macchiata da un’irregolarità.

I RISULTATI – Gautieri è alla guida del Varese dalla 16a giornata di campionato, Varese-Cittadella, e si è insediato dopo l’esonero del predecessore Stefano Sottili. Da quel momento la squadra biancorossa ha raccolto 13 punti in 11 partite in un ruolino di marcia che parla di tre vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte. Le prestazioni più convincenti sono state quella con lo Spezia, demolito 4-0 e quelle espresse con Novara e Siena anche se nei due casi è arrivato un pareggio. A livello di reti la gestione Gautieri ha portato in dote 15 gol, mentre quelli subiti sono stati 17.

IL CONFRONTO – Vediamo invece questi risultati, affiancati a quelli raggiunti dal predecessore Sottili, tecnico all’esordio in Serie B che una parte di tifosi (non preponderante, c’è anche chi invoca la "terza via" Maurizio Ganz, tecnico della Primavera, o altre soluzioni ancora) vorrebbe rivedere in panchina.
La media punti per partita è favorevole a Sottili che ne ha conquistati 20 in 15 partite; 1,33 a gara contro 1,18 dell’attuale tecnico. Gautieri fa meglio a livello di reti segnate anche grazie a un modulo più offensivo come il 4-3-3: il Varese di queste settimane segna 1,36 gol a gara contro l’1,20 fatto registrare dall’undici di Sottili che giocava con la disposizione 4-4-2. Una scelta che però funzionava meglio in fase difensiva, poiché a livello di reti subite non c’è confronto: quasi blindata la retroguardia "sottiliana" con 1,13 gol incassati a giornata, ben più allegra quella "gauteriana" con Bressan costretto a capitolare con una media di 1,55 volte a gara. Tra l’altro il saldo complessivo è favorevole con l’ex tecnico, seppur con un misero +1 (18 fatte, 17 subite), mentre con il mister attuale il Varese si trova a -2. Distanze non troppo marcate ma comunque dalla parte di Sottili.
L’allenatore toscano vanta anche la miglior striscia di risultati positivi della stagione, ben 6, arrivati tra la 2a e la 7a giornata e conclusa solo con l’inopinata sconfitta di Padova dove il Varese aveva dominato il primo tempo. Il record di Gautieri è proprio quello aperto, con tre risultati positivi in fila, sequenza che può essere allungata nelle prossime trasferte di Reggio Calabria e Terni. Partite che tra l’altro hanno fatto parte dello stesso "filotto" fatto segnare da Sottili nel girone di andata: Gautieri ha la possibilità di bissare quei risultati e rimettere così il Varese sui binari della salvezza tranquilla. Altrimenti la sua permanenza in panchina diventerebbe a forte rischio, al limite dell’indifendibilità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.