Iniziati i lavori per eliminare la piazza-lago della Cascina San Bernardo

Intervento da 50mila euro per la piazza della frazione distaccata al confine con Lonate. Il sindaco: “Si pone rimedio a una condizione di disagio che durava da 40 anni”

Una piazza che diventa un lago ogni volta che piove, anche non in maniera battente. Ma nei prossimi giorni, terminati i lavori per la ricanalizzazione dell’acqua, non sarà più così. L’intervento da circa 50mila euro è stato deciso dall’amministrazione Cavalotti per la piazza principale della Cascina San Bernardo, una frazione distaccata di Tradate, al confine con Lonate Ceppino, dove vivono oggi 143 persone.

Gli abitanti di questa piccola frazione lamentavano da tempo la situazione della piazza di fronte alla piccola chiesetta: durante ogni pioggia un lago si formava nel parcheggio antistante. Una situazione diventata insostenibile. «Con l’intervento di questi giorni si pone rimedio a una condizione che durava da 40 anni – commenta soddisfatto il sindaco Laura Cavalotti -. I lavori termineranno nelle prossime settimane e sono strutturali. La volontà è quella di rifare anche la parte esterna della piazza, renderla più accogliente, ma questo intervento è per sistemare definitivamente lo scolo delle acque. Sul rifacimento estetico cercheremo di tornarci più avanti. Ma non vogliamo assolutamente dimenticarcene».

Per la cascina San Bernardo sono giorni intensi: anche nell’area dismessa dell’ex fonderia sono partiti i lavori di bonifica dell’amianto usato come copertura della storica azienda tradatese. Da anni abbandonata, nel luglio scorso il sindaco aveva firmato un’ordinanza per costringere la proprietà a porre rimedio allo smaltimento dell’amianto presente. Ora, dopo tutti i passaggi burocratici necessari, la proprietà sta provvedendo a spostare il materiale pericoloso. Su un eventuale sistemazione urbanistica dell’area, però, non si hanno ancora notizie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore