La Regione rinnova la Dotre Scuola ma introduce l’Isee

Confermato anche per il futuro il contributo a sostegno di chi sceglie una scuola parificata. Cambia il sistema di attribuzione

Il consiglio regionale della Lombardia ha deciso di rinnovare l’impegno e l’aiuto economico a quanti scelgono di frequentare le scuole parificate. A partire dal 2002 , la Dote Scuola, sotto forma di voucher, è rivolto agli studenti residenti lombardi. La Regione stanzia 30 milioni di euro ”a favore della libertà di scelta” ma per il nuovo anno scolastico ha cambiato alcune regole di accesso al sistema : si passa dal solo indicatore reddituale all’indicatore Isee, che comprende anche il patrimonio familiare oltre che il reddito.

La fascia di riferimento, hanno annunciato il presidente Roberto Maroni e l’assessore Valentina Aprea in una conferenza stampa, passa a 38.000 euro Isee. Negli ultimi due anni è stata di 30.000 euro come solo indice reddituale e con scaglioni. La novità, insieme anche all’aumento del contributo per le scuole secondarie e all’introduzione di una serie di premialità legate alla qualità della prestazione, è stata presentato come una riforma che ”aggiunge maggiore equità” al ‘Buono scuola’ lombardo.

Altro aspetto della nuova ‘Dote Scuola’, secondo Maroni, "è la maggiore attenzione destinata alla ricerca e all’innovazione. Un cambiamento in piena coerenza con la vocazione della nostra regione, capace di fare rete fra imprese, mondo della ricerca e università, attraendo investimenti e ‘cervelli’». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore