La Unendo Yamamay alza l’asticella

Seconda gara interna consecutiva per Busto Arsizio, che dopo la netta vittoria su Forlì ospita Ornavasso domenica al PalaYamamay. Nel mirino c’è il quarto posto in classifica, all’orizzonte le finali di Coppa Italia

In viale Gabardi sono già pronti a un altro pienone: domenica 16 febbraio alle 18 il PalaYamamay ospita una sfida che promette spettacolo almeno in tribuna, quella tra Busto Arsizio e Ornavasso. Un po’ per il buon momento che attraversa la Unendo Yamamay, reduce da tre vittorie consecutive, un po’ per il rapporto di grande amicizia tra le due tifoserie, l’atmosfera si annuncia particolarmente stimolante: sono più di 1000 i biglietti già staccati in prevendita, ed elevatissime le probabilità di superare i 4000 spettatori totali. Per le biancorosse è la seconda gara interna di fila, l’ultima prima delle finali di Coppa Italia a Treviso, e stavolta il coefficiente di difficoltà è un po’ più elevato rispetto al facile successo su Forlì. La Openjobmetis ha dato parecchio filo da torcere a Busto in questa stagione, in precampionato e soprattutto nella gara d’andata vinta per 3-2; ora le giallonere, dopo la crisi attraversata in inverno, si presentano in formazione molto rinnovata e navigano nelle posizioni di coda, ma vengono dal rigenerante 3-0 su Frosinone. La gara di domenica sarà importante anche per le ambizioni di classifica della Unendo Yamamay, che al momento è al quinto posto a soli 3 punti dalla Foppapedretti: l’aggancio non è impossibile se si considera il periodo non brillantissimo delle bergamasche (che giocano in anticipo a Frosinone), ma l’obiettivo è soprattutto quello di non perdere il ritmo delle prime.

QUI BUSTO –
Entusiasmo e fiducia, nella pallavolo, possono fare la differenza anche al di là dei valori tecnici. L’ha insegnato Ornavasso e ora lo sta sperimentando anche la Unendo Yamamay, che dopo l’impresa di Coppa a Treviso ha mutato radicalmente il suo approccio alle partite. “Veniamo da un periodo in cui le cose vanno per il verso giusto – conferma Alessandra Petrucci – e stiamo cercando di creare una mentalità vincente. Il nostro input è di stare attente a tutte le squadre che incontriamo: affrontiamo ogni partita come se stessimo giocando contro l’avversario più forte, per non allentare mai la concentrazione”. E anche Carlo Parisi raccomanda prima di tutto concentrazione: “Quello con Ornavasso sarà un test molto importante, indipendentemente dalla classifica. Tecnicamente non c’è da provare nulla di particolare, piuttosto dobbiamo collaudare ancora questo sistema di gioco, e soprattutto mantenere la fiducia e l’atteggiamento giusto”. La formazione di partenza dovrebbe essere la stessa delle ultime partite, anche se non si esclude l’impiego a gara in corso di Ciara Michel, fondamentale già contro Casalmaggiore e protagonista assoluta con Forlì, e di Marika Bianchini. Quanto alle assenti, procedono lentamente l’inserimento in gruppo di Lonneke Sloetjes e il recupero di Ilaria Spirito: “Speriamo di poterla avere a disposizione per le finali di Treviso – ha detto il coach – è molto importante avere un’alternativa in seconda linea. Non vogliamo però accelerare troppo i tempi, meglio procedere gradualmente anche per l’aspetto mentale: visti i tanti infortuni subiti, vogliamo che la giocatrice si senta sicura al cento per cento”.

QUI ORNAVASSO – La bomba di mercato è esplosa nel corso della settimana, quando alla società piemontese è stato accostato un nome che definire altisonante è dir poco: quello della campionessa americana Logan Tom, ben nota ai tifosi italiani per le sue stagioni a Jesi, Chieri e Novara, ferma da più di un anno dopo l’infortunio subito in Brasile. L’idea non sembra campata in aria, vista l’amicizia che lega la statunitense al direttore generale di Ornavasso Massimo De Stefano, ma per il momento non c’è ufficialità ed è molto difficile che la schiacciatrice possa essere tesserata in tempo per la sfida di domenica. Di certo, comunque, non mancheranno le novità nella formazione delle “api”: rispetto all’andata sono partite la palleggiatrice Zanin, le bande Moneta e Senkova e soprattutto Sara Loda, tornata alla Foppapedretti. La crisi societaria, però, sembra superata con l’arrivo degli sponsor Lastminutetour, Commer Carta e Finimpianti. Sul campo, i nuovi arrivi sono l’alzatrice Bacciottini e la schiacciatrice croata Marija Prsa, che già nell’ultimo turno di campionato ha debuttato positivamente al fianco della connazionale Ikic. Ormai pienamente recuperata e stabilmente inserita nel sestetto di partenza Giulia Pisani, amatissima ex della sfida (insieme ad Alessia Ghilardi): per lei è facile prevedere un’accoglienza da ricordare.

COPPA ITALIA – Anche per questa domenica al PalaYamamay saranno in vendita i biglietti a prezzo scontato per la final four di Coppa Italia, in programma sabato 22 e domenica 23 febbraio al Palaverde di Treviso. I tifosi biancorossi riceveranno alle casse dell’impianto la ricevuta che darà diritto al ritiro del biglietto: il tagliando per la singola giornata è in vendita a 12 euro, l’abbonamento a 20 euro (con riduzioni per gli Under 14). In alternativa, i biglietti a prezzo pieno sono già acquistabili sul sito ufficiale della manifestazione. Lo sponsor Unendo Energia ha lanciato a sua volta una speciale promozione: tutti coloro che sottoscriveranno un contratto di fornitura di energia elettrica avranno diritto a uno sconto del 50% sulla trasferta organizzata dagli Amici delle Farfalle. In totale si prevede che più di 400 tifosi biancorossi saranno presenti a Treviso.

Unendo Yamamay Busto Arsizio –Openjobmetis Ornavasso
Busto A.: 1 Ortolani, 2 Degradi, 3 Garzaro, 4 Bianchini, 5 Michel, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 11 Buijs, 13 Arrighetti, 14 Wolosz, 15 Petrucci. All. Parisi.
Ornavasso: 1 Bacciottini, 2 Baradel, 3 Pisani, 7 Ghilardi (L), 9 Ikic, 10 Tasca, 11 Muresan, 12 Montano Lucumi, 13 Signorile, 15 Gloder (L), 16 Chirichella, 17 Prsa. All. Bellano.
Arbitri: Silvano Valeriani e Fabio Gini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore