Maroni in visita al Cern di Ginevra

Il presidente della Regione: «Vogliamo sfruttare a vantaggio delle imprese lombarde le innovazioni che qui si sviluppano»

"Questa visita è molto interessante e utile. Qui si progetta il futuro". Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a Ginevra, in visita oggi al Cern, il Centro europeo di ricerca nucleare.

"Qui c’è la ricerca e lo sviluppo di tecnologie avanzatissime e noi siamo molto interessati. Ho portato con me la Lombardia, il mondo delle imprese, della scienza e della ricerca, che oggi firmano dei Protocolli di intesa con il Cern, perché vogliamo sfruttare a vantaggio delle imprese lombarde le innovazioni che qui si sviluppano" ha spiegato Maroni che a Ginevra guida la delegazione lombarda, di cui fanno parte anche il sottosegretario regionale all’Expo e all’Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala, l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea, oltre a rappresentanti di Confindustria Lombardia, Rete Imprese Italia Lombardia, Politecnico, Museo della Scienza di Milano ed Expo 2015.

"Mi hanno colpito le dimensioni, questo tunnel di 27 chilometri, la velocità, le misure, ma anche la storia di questo luogo, dove si studia l’universo a partire dal Big bang", ha spiegato il presidente, che ha visitato il tunnel LHC e l’area sperimentale CMS del Cern. "E’ assolutamente un luogo affascinante – ha commentato -, che dovrebbe essere sfruttato di più dai nostri studenti". "Altra cosa a cui tengo molto, ha concluso Maroni – è l’investimento sui ricercatori, giovani ricercatori che qui vengono e possono mostrare quanto sono capaci. E’ una cosa che voglio fare anche in Lombardia". 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.