Massoni ed Europa nell’ultimo libro di G.L.Barone

E' ambientato nel semestre europeo dell'Italia e parla di attentati al primo ministro l'ultimo libro dello scrittore di Saltrio, in vendita per ebook dal 27 febbraio

Esce oggi, 27 febbraio 2014, il nuovo libro di G.L. Barone.
Lo scrittore di Saltrio, che ha cominciato a pubblicare in autoproduzione ma ora è della "squadra" della Newton Compton, è già stato definito, con il suo primo libro prodotto dalla casa Editrice "La cospirazione degli illuminati" Il "Dan Brown italiano" e ora ci riprova con un’altra imporrtante spy story: "Il sigillo dei tredici massoni".

Guarda: Il "Dan Brown italiano" è di Saltrio

Una storia che rieccheggia l’attualità, anche se infinitamente drammatizzata: la storia comincia infatti con l’attentato al Presidente del Consiglio italiano (mai avvenuto, in verità), Alberto Zorzi, durante il semestre italiano alla presidenza dell’Unione Europea (che, nella realtà, però, comincerà a giugno prossimo). Grazie alla presenza potenziata di uno dei personaggi collaterali del primo libro, il pubblico ministero Fossati, la trama si dipanerà su un racconto che coinvolge la massoneria: che nel libro controlla la Banca Centrale Europea, attraverso un un ristretto gruppo di potenti, chiamati appunto  i Tredici massoni. Dalle prime scoperte cominceranno i guai per il protagonista, che continua il filone cominciato dei grandi gialli avviato con successo dallo scrittore saltriese. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore