Motocross nei boschi? “Una porcata”

Questa la posizione di M5S in merito ad un progetto di legge regionale in discussione

motocrossLa commissione regionale Agricoltura sta esaminando un progetto di legge presentato dal consigliere Alessandro Fermi di Forza Italia che ha l’obiettivo di permettere le gare motociclistiche nei boschi e sui sentieri.
“E’ una porcata. Tutti i soggetti auditi, dal WWF, a Legambiente, a ERSAF, ai comitati, hanno dichiarato la loro contrarietà allo scellerato progetto e spiegato chiaramente che permettere queste gare nei boschi e nei sentieri, oltre che nella normale viabilità agro-silvo-pastorale dove attualmente è consentito, avrà effetti dannosi sul suolo, sulla flora e sulla fauna locale. Come se non bastasse, in commissione sono stati presentati emendamenti peggiorativi al progetto di legge firmati da Tomasi (PD) e Dotti (Fratelli d’Italia) che intendono modificare la definizione di bosco ed eliminare le compensazioni ambientali per le opere pubbliche di trasformazione del bosco”, dichiara Giampietro Maccabiani, consigliere del Movimento 5 Stelle.
Movimento 5 Stelle chiede di ritirare immediatamente questo progetto di legge osceno che consentirebbe di gareggiare con enduro e moto da cross in mezzo ai boschi. Certo chiedere, in Lombardia, di impegnare il lavori dei consiglieri su temi più urgenti e importanti è evidentemente chiedere troppo”, conclude Maccabiani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.