Paziente muore, 6 medici e 2 primari indagati

Tre operazioni, ma i dolori di una 70enne aumentavano fino a che è arrivato il decesso. Autopsia affidata a sanitari di Lecco, ma gli avvisi sono un atto dovuto

Otto medici dell’ospedale di Varese sono indagati per omicidio colposo, in merito alla morte di una donna di 70 anni, deceduta dopo tre operazioni il 17, il 15 e il 27 gennaio scorsi. I familiari hanno presentato un esposto alla procura di Varese, nel quale si lamentava il decesso, dopo che il 13 gennaio la congiunta era stata ricoverata per un malore. I primi due interventi erano stati di natura cardiaca, nel primo caso in particolare la sostituzione di una valvola. Mentre l’ultimo avrebbe riguardato un grave problema intestinale. Secondo i familiari, i medici avevano affermato che l’intervento avrebbe avuto successo al 99 per cento. Il pm Massimo Baraldo ha disposto l’autopsia nei confronti del corpo della paziente, che è originaria di Cassano Magnago, incaricando dei periti di Lecco. Il pm ha praticamente indagati tutti i medici che hanno effettuato le operazioni, ma gli avvisi di garanzia sono in questa fase da considerare un atto dovuto a tutela degli indagati, per poter consentire a tutti di nominare un perito di parte che presenzi agli esami irripetibili di rito. Tra gli indagati vi sono anche due primari.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore