Playoff nel tardo pomeriggio, trasferta a rischio per i Mastini

Venerdì si gioca Gara1: Trento rifiuta lo spostamento e costringe a giocare alle 18,45, orario impossibile per i giocatori dilettanti di Varese. Quilici minaccia: «Potremmo non andare»

In Italia di hockey non si vive neppure – in diversi casi – in Serie A1, figuriamoci in B, campionato sì di rilevanza nazionale ma disputato da giocatori che sono lontanissimi dall’essere professionisti. Nella migliore delle ipotesi per loro c’è il rimborso spese, ma nell’ordinario si gioca per passione affiancando all’attività agonistica il lavoro e lo studio. Cose scontate ma che forse a qualcuno, talvolta, fa comodo dimenticare: è il caso dell’Adige Trento, società che dovrà affrontare l’Hockey Club Varese nei playoff a partire da domani sera – venerdì 28 febbraio, giorno in cui in calendario c’è Gara 1 dei quarti di finale.
Ebbene, il club trentino ha programmato la partita per le 18,45, giorno (questo scelto dalla FISG) e orario che costringono diversi giocatori della Suisse Gas a dare forfait proprio perché non è loro possibile assentarsi dal posto di lavoro per poter essere a Trento in tempo utile.
I dirigenti dei Mastini avevano chiesto lo spostamento di Gara 1 al sabato (o alla domenica), offrendo in cambio il retour match al PalAlbani alla domenica, per consentire una trasferta più comoda ai giocatori del Trento (Gara 2 è programmata lunedì sera) ma l’Adige ha rifiutato e la Federazione non ha potuto far altro che mantenere la data indicata, dopo aver tenuto in sospeso la risposta alla richiesta dei gialloneri.
«C’è anche il rischio che la squadra non si presenti – minaccia il presidente Davide Quilici – perché siamo davvero contatissimi nei numeri. Io spero di poter andare a Trento comunque, ma la decisione sarà presa solo venerdì mattina quando capiremo chi può partire. Per adesso siamo in otto, nove, non di più: mi auguro di salvaguardare la sportività e di poter scendere sul ghiaccio comunque seppure a ranghi ridottissimi». Tra i sicuri c’è per fortuna almeno un portiere (Broggi) e alcuni uomini importanti come Ilic, Francesco Borghi e Andreoni mentre saranno senz’altro assenti i "rinforzi" tesserati per Milano perché impegnati sia giovedì sia sabato con la formazione rossoblu.
Ritorno, come detto, lunedì sera in via Albani con primo ingaggio alle 20,30.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore