“Poretti è più determinato che mai a rappresentare il centrodestra”

La difesa della Lega Nord dopo l'analisi del segretario del Partito Democratico cittadina alla candidatura ufficiale del sindaco uscente alle prossime elezioni amministrative

Nell’atteggiamento dei partiti di sinistra c’è sempre stata una certa aria di superiorità, forse dettata dall’ego smisurato del credere sempre di rappresentare l’intero mondo dei giusti contro le forze del male (ovviamente rappresentate da tutti gli altri). Ma questa volta si sfiora il ridicolo.

Il segretario del PD di Castiglione, tal Ugo Azzolin, è riuscito nell’impresa epica di estrapolare, reinterpretandolo, un articolo di giornale in cui l’attuale sindaco Poretti dichiarava la sua volontà di ricandidarsi col centrodestra. Come un novello latinista-psicologo, ha cercato di carpire le emozioni che trasparivano dall’articolo, spiegando come il panico si sia intrufolato, oltre che nella sua immaginazione, anche nel Comune. Pur di dire falsità e screditare l’avversario, ci si reinventa psicologi pre-elettorali. Quante cose nuove si imparano!

Primo: ricandidarsi come Sindaco dopo cinque anni, avendo fatto bene il proprio lavoro al servizio dei cittadini è la cosa più naturale e logica del mondo. Come si fa a definirla "scelta scontata e banale?". Ah già, per il segretario di un partito che in 3 anni ha cambiato 3 Presidenti del Consiglio senza passare dalle urne può sembrare banale: la informiamo, caro Azzolin, che per noi non lo è. Secondo: Coinvolgere prima di tutto le persone, significa dar credibilità, qualità e sostanza alla lista. A noi sembra cosa molto giusta e saggia, visto che sono le persone che vivono la Città ed è proprio grazie ai cittadini che hanno a cuore la propria Comunità castiglionese che siamo riusciti a fare tanto in questi 5 anni nonostante i tanti, troppi problemi che affiggono il "Bel Paese".

Terzo: non c’è nessun bisogno di conferme provinciali, nazionali o federali da parte di alcun partito o movimento. Caro Azzolin, la Lega Nord è al fianco di Emanuele Poretti da 5 anni e lo sosterrà anche per i prossimi cinque. Immaginarsi retroscena improbabili va bene per la campagna elettorale, ma non si aspetti che qualcuno le creda.
Quarto: definirsi di centrodestra, in modo limpido e trasparente, è quanto di più corraggioso una persona che vuole ricandidarsi per amministrare Castiglione Olona può fare. Scommettiamo che voi del PD, come cinque anni fa, vi nasconderete ancora sotto il simbolo di Progetto Castiglione?

Quinto: il disorientamento lo state dando voi a livello nazionale con il teatrino delle poltrone. Emanuele Poretti è più determinato che mai a partecipare alla prossima sfida elettorale per ultimare i molti progetti ai quali abbiamo dato solide basi in questi anni. Dal canto nostro, con Emanuele in testa, vogliamo pensare prima di tutto a questi ultimi mesi di amministrazione, per dare concretezza al bilancio di quest’anno e non lasciare, come avete fatto voi 5 anni fa, debiti da saldare per milioni di euro al futuro Sindaco. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore