“Questa cactus di adolescenza”: le difficoltà di crescere in una mostra

Sabato 8 febbraio, Enaip Varese inaugura una mostra realizzata dagli alunni del secondo anno di grafica. Un viaggio lucido e profondo tra i problemi dei teen ager

L’età difficile? Sicuramente l’adolescenza con i suoi dubbi, le sue amarezze, le paure e i timori. La valutazione di quanto sia difficile affrontare il periodo tra i 14 e i 18 anni è stata fatta dagli studenti del secondo anno del corso grafico di Enaip Varese. Un compito complesso e profondo, che gli alunni hanno realizzato da soli, dividendosi in gruppi, analizzando il loro vissuto, documentandosi in rete e tracciando sintesi. L’impegno e la passione dei 24 ragazzi della classe si è tradotto in un lavoro che ha stupito docenti e dirigenti dell’Enaip che hanno voluto valorizzarlo con una mostra che verrà inaugurata sabato 8 febbraio, in occasione dell’open day della see di via Uberti.  

Pannelli, sagome, gadgets, ma anche spille e segnalibri riassumono la lucida e profonda analisi dei “mali di vivere” degli adolescenti: il fumo, la droga, il bullismo, l’abbandono. Esperienze di vita affrontate con gli occhi di chi ci vive in mezzo ma non si ferma all’atto, cercando risposte. Così emergono anche gli appelli: “Aprimi gli occhi”, “Fermami”, “Ascoltami!”. 

Il compito, voluto dai ragazzi e iniziato durante le ore di italiano, è cresciuto fino a diventare un programma trasversale nelle ore di grafica. Così, le docenti Loredana Gherardini di italiano e Chiara Roncari di grafica hanno coordinato, diretto e organizzato un impegno che è stato, però, completamente realizzato dai ragazzi. Fino al titolo, decisamente rappresentativo: “Questa “cactus” di adolescenza”. Un filmato riassume il lavoro composito mentre è stata musicata una poesia che è diventata una canzone, fiore all’occhiello dei 24 studenti. 

A complimentarsi con i ragazzi sono giunti anche la Preside Leonilde Poletti e il coordinatore responsabile Mario Carrara il quale ha annunciato che anche dal lavoro svolto dagli alunni, si è partiti con l’organizzazione di un nuovo corso che andrà a implementare l’offerta formativa di Enaip Varese: «Dal prossimo anno, avremo anche un corso multimediale perché i ragazzi devono ampliare le conoscenze degli strumenti oggi utilizzati – commenta Carrara – poi, in vista di Expo’ 2015 e dell’esigenza che ci sarà di avere figure per ricezione e accoglienza, avremo un corso turistico». 

Attualmente, all’Enaip sono circa 3000 gli alunni iscritti a una delle 17 classi che fanno riferimento a quattro aree di formazione: meccanica, grafica, elettricità ed elettronica e commercio. 

Guarda il filmato

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.