“Regione interessata a quote Sea, se il Comune vuole”

Roberto Maroni ne ha parlato alla Mobility Conference di Assolombarda, citando poi anche la necessità di far ritornare il Frecciarossa a Malpensa, forse in polemica con l'ad di FS Moretti, schierato pro-Linate

La Regione sarebbe "interessata" a rilevare quote di Sea per rilanciare Malpensa. Un interesse non da poco, quello espresso dal presidente della Regione Roberto Maroni, che pure invece indica nel Comune l’unico attuale soggetto pubblico direttamente coinvolto nello scalo (come azionista di Sea). Sull‘ipotesi di privatizzazione di Sea, il governatore ha ricordato appunto che la Regione "non è azionista di alcuna società che gestisce gli scali lombardi", quindi, "non ho titolo per intervenire, se non sollecitando o collaborando. Però – ha fatto sapere – sono interessato a partecipare attivamente. Se il Comune di Milano dovesse decidere di alienare le sue quote, la Regione è interessata, perché così possiamo giocare un ruolo fondamentale nella definizione di un sistema aeroportuale del Nord, partendo dalla Lombardia. Però – ha ribadito – non dipende da me, io sono disponibile ma la decisione spetta al Comune di Milano".

Per il resto, Maroni ricorda che "Malpensa è l’aeroporto strategico di tutto il Nordovest". "Da qui bisogna  partire, investire su Malpensa, riportare l’alta velocità (ne ho parlato l’altro giorno con l’ad di Fs Mauro Moretti) e costruire il sistema degli aeroporti del Nord. Ma Malpensa è il punto di riferimento, non c’è il minimo dubbio". Curioso il riferimento all’ad di FS Moretti, che invece nel suo intervento alla mobility conference si era espresso in tutt’altro senso, in modo talmente sbrigativo da suscitare perplessità a Roma, nel ministro dei trasporti Maurizio Lupi: "Basta fare una croce sulla Madonnina sul Duomo e dividere il territorio in quadranti – aveva detto Moretti – i numeri ci sono già: Malpensa ha un bacino di 8 milioni di persone, Linate di 18 milioni, perché con la Tav si arriva a Firenze in un’ora e mezza". Insomma, un vero endorsement pro-Linate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.