Ri Party continua alla scoperta del negozio eco-compatibile

Terzo fine settimana in compagnia delle attività dedicate al riciclo e al recupero dei rifiuti. Ecco cosa si potrà fare durante sabato e domenica, con una particolare attenzione al mondo del commercio

Continua Ri Party, il contenitore di iniziative a tema ambientale, nato dalla collaborazione tra Comune di Busto Arsizio, Distretto del Commercio di Busto Arsizio e del Medio Olona, Associazione dei Commercianti e Provincia di Varese, nell’ambito del P.I.T (Piano Integrato Transfrontaliero) Rifiuti della Provincia di Varese. 
La mostra Ri Come, allestita a palazzo Cicogna, sarà visitabile nei seguenti orari: sabato 15.00-19.00, domenica 10.00-12.00 e 16.00-19.00.

Sabato 8 febbraio nello chalet di piazza San Giovanni, dalle ore 15.00 alle 19.00, si terrà la presentazione “Il Negozio Sostenibile. Un altro modo di consumare è possibile”. Acquistare prodotti senza confezione è la modalità più diretta per ridurre i rifiuti, “rivoluzionando il sistema distributivo ed eliminando gli imballaggi”. La presentazione, organizzata dall’Associazione La Compagnia degli Sballati in collaborazione con Konta-minazione, intende illustrare la filosofia e la fattibilità, attraverso un prototipo, di un negozio con elevate caratteristiche di sostenibilità sia nella gestione che nell’allestimento. Un negozio sostenibile nasce dall’idea di ridare spazio ai valori di una volta: a prodotti sani e puliti, venduti sfusi e creati da piccoli produttori che mettono al centro della propria filosofia la salvaguardia dell’ambiente; al rispetto dei consumatori ai quali offrire trasparenza e qualità; ad ottenere il giusto riconoscimento economico per mantenersi e crescere con serenità. “La carta dei criteri dei negozi sostenibili” definisce i valori e i principi etico‐morali che sostengono questa attività. Il negozio dovrà diffondere la cultura e la conoscenza del territorio, delle sue risorse agro‐forestali, delle tradizioni eno‐gastronomiche locali e di una civiltà contadina, rispettosa di ambiente e biodiversità.
I prodotti trattati dai negozi sostenibili avranno le caratteristiche di essere preferibilmente a Km 0, di filiera corta e garantita, provenienti da metodi di coltivazione e di produzione biologica. I negozi sostenibili, in sintesi, propongono un nuovo modello di spesa di qualità di prodotti biologici sfusi ed alla spina, ad un giusto prezzo e nelle giuste quantità. Il prototipo del negozio, che sarà possibile vedere sabato 8 in p.zza San Giovanni e dal 9 al 14 febbraio nello Spazio Pigreco Progetti a Busto Arsizio, è completamente eco-compatibile e nasce dalla sinergia dei professionisti di Konta-minazione con l’Arch Patrizia Ferrarini e dal Team Studio Torresan. È un ambiente attento alla sostenibilità ambientale: da una parte alla riduzione delle confezioni e dei rifiuti, dall’altra all’utilizzo esclusivo di materiali riciclabili o naturali. Il modulo, ispirato ad una cassa, imballaggio ("easy box"), è un progetto razionale, dalla linea pulita e semplice che vuole trasmettere la naturalezza dei prodotti attraverso la scelta dell’arredo e dei materiali; un armonico incontro tra design, eco materiali, colori naturali, profumi, suoni e funzionalità d’uso. Il legname utilizzato è certificato FSC e PEFC, così per ridurre, al minimo l’impatto ambientale. Nel negozio sostenibile l’utente avrà quindi la possibilità di acquistare prodotti di consumo senza confezione utilizzando packaging totalmente riciclabile stabilendo così una relazione diretta fra chi consuma e chi produce. Ciò che completa il negozio sostenibile è il consumatore che con la sua “spesa intelligente e sostenibile” può, anche con piccole azioni quotidiane, favorire la sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

Infine per il centro di Busto e la Valle Olona continua Ri Vendite l’innovativa iniziativa che mette in rete le attività commerciali (e non solo) che inseriscono e mantengono nella loro attività quotidiana alcune pratiche “sostenibili” come la vendita di prodotti realizzati con materiali riciclati, la proposta di menu a base di prodotti stagionali e a km 0, l’offerta dell’acqua del rubinetto in caraffa, la consegna delle doggy bag, misure per la riduzione del consumo energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili all’interno del negozio, e così via.
Gli esercizi aderenti sono dotati di locandina, vetrofania, banner e altro materiale informativo in modo da essere facilmente riconoscibili durante la manifestazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.