Rivoluzione SMS: sarà possibile modificare i messaggi appena inviati

Mai più sms con errori,Apple permetterà di apportare modifiche dopo l'invio con il nuovo brevetto

Quante volte avete inviato messaggi con parole incomprensibili o che possono dare adito a dubbi ? Quante volte avete maledetto il T9 del vostro smartphone ? Il rimedio a queste situazioni c’è e sarà targato Apple.
L ‘azienda informatica statunitense ha appena depositato, un brevetto che migliora incredibilmente il correttore automatico per i messaggi di iOS e Osx. 
Presentata nel luglio 2012, la nuova tecnologia è venuta alla ribalta dei media solo in questi giorni, dopo il periodo di segretezza concesso per legge. 
Il brevetto – che non permetterà di modificare un messaggio già arrivato al destinatario – consentirà di correggere gli errori in un periodo di tempo molto ristretto, prima che l’sms venga effettivamente inviato ma anche di annullare l’invio stesso del messaggio. Questa invenzione verrà incontro anche a quanti utilizzano più lingue, nei loro contatti via short message impostando la tastiera – di volta in volta -, in maniera differente, in base alla lingua. 
Il nome di questo rivoluzionario brevetto è lunghissimo : "Transient Panel Enabling Message Correction Capabilities Prior to Data Submission".
La tecnologia consente inoltre di visualizzare un indicatore che segnala il tempo che resta all’utente per effettuare una qualsiasi modifica, inclusa la richiesta di annullamento. Accanto al timer sono infine mostrati altri tre pulsanti: ‘Fix Errors’, ‘Ignora’ e ‘Accetta/Rifiuta’. Selezionando la prima opzione apparirà sul display un pannello con una serie di proposte di correzione automatica, e con le altre opzioni si potrà decidere se procedere o meno.
Il tempo dei messaggi errati è finito … sempre che si tratta di errori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore