Ruba il telefono al medico durante la visita, denunciato

E' accaduto nell'ospedale cittadino durante la visita ad un novantenne accompagnato dal marito della badante. Gli agenti del commissariato lo hanno trovato a casa mentre cercava di ripulirne la memoria

Ruba il cellulare al medico durante la visita. E’ accaduto all’ospedale di Busto Arsizio ma gli agenti non ci hanno messo molto a scoprire il ladro, il marito della badante incaricato di accompagnare il novantenne che lei accudiva.  L’uomo è stato rintracciato e denunciato a tempo di record dai poliziotti del Commissariato di via Candiani.  Era da poco passata l’ora di pranzo di ieri 5 febbraio quando un medico dell’ospedale bustocco ha segnalato di essere stato derubato del proprio telefono cellulare. Ai poliziotti della squadra investigativa il dottore ha spiegato di essersi accorto che il telefonino era sparito dal suo studio dopo l’ultima visita, effettuata su un paziente ultranovantenne.  Immediate indagini hanno permesso di identificare l’anziano e di accertare che lo stesso si avvale di una badante che lo accompagna in ospedale in occasione delle visite periodiche.

Dai familiari del paziente, tuttavia, gli agenti hanno appreso che ieri l’uomo era stato accompagnato dal marito della badante poiché quest’ultima aveva un altro impegno, marito che per età e caratteristiche fisiche corrispondeva all’accompagnatore dell’attempato paziente.  A quel punto i poliziotti hanno raggiunto l’abitazione di Legnano del sospettato, che ha aperto la porta di casa tenendo in mano proprio il cellulare che aveva rubato e che stava resettando.  Inevitabile la denuncia per il furto aggravato del telefonino, subito restituito al medico, alla quale si è aggiunta e la segnalazione alla Prefettura per il possesso di una modica quantità di hascisc per uso personale che l’uomo teneva in tasca e in un cassetto in salotto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.