Sacchetti detronizza Siena: la Coppa Italia a Sassari

Il Banco di Sardegna interrompe la serie di successi della Montepaschi (80-73) e solleva il primo trofeo della propria storia. Grande vittoria anche per il coach, ex giocatore di Varese

Finisce al Forum il dominio in campo nazionale della Montepaschi Siena. I toscani, dopo un’interminabile (e in qualche caso contestata) serie di vittorie sono stati battuti nella finale di Coppa Italia dal Banco di Sardegna Sassari. I sardi, al primo trofeo della loro storia, si sono imposti 80-73 al termine di una gara condotta quasi per intero: dopo aver svoltato all’intervallo con un vantaggio rassicurante (28-45) i biancoblu hanno sofferto la zona e subito uno strepitoso Ortner che ha riaperto la contesa. Nell’ultimo periodo però Sassari non ha tremato e ha condotto a termine l’impresa grazie ai punti di Caleb Green (18) e a quelli dei cugini Diener, con Travis eletto Mvp. Decisivo anche l’altro Green sassarese, Marquis, autore di 5 punti consecutivi quando Siena era arrivata al minimo svantaggio, inutile infine il gran finale di Erick Green (Mps) che ci ha provato sino al termine.

(Il taglio della retìna – da Twitter @dinamo_sassari)

La vittoria del Banco è anche quella di un grande ex varesino, coach Meo Sacchetti, che troppo spesso si era visto sfuggire (con le maglie di DiVarese e Ranger) il successo sul filo di lana. E con lui c’era il figlio Brian, a sua volta autore di giocate importanti in questa finale.
La Coppa Italia, ospitata ad Assago per il secondo anno consecutivo, aveva visto l’eliminazione a sorpresa di Milano e Cantù già nei quarti di finale; sabato successi di Siena su Brindisi che era la numero uno del tabellone, e di Sassari su una straordinaria Reggio Emilia, a un passo dalla finale nonostante fosse priva di due titolari. Poi l’epilogo, con Sacchetti novello Gigi Riva, e con la Dinamo a sollevare la Coppa Italia con pieno merito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.