Saronno si risveglia, Sumirago mette le ali

I biancoblu tornano al successo sul campo di Busca e preparano lo scontro diretto con Chieri. La Risvegli batte Gallarate in Coppa Lombardia e si ripete in campionato con Remedello: salvezza più vicina

La sveglia è finalmente suonata per Saronno: dopo un inizio di 2014 da incubo (3 sconfitte interne su 4 partite) i biancoblu si ritrovano giusto in tempo per non perdere l’ultimo treno-promozione, e si impongono con un convincente 0-3 sul campo di Busca. Un risultato che consente alla squadra di Volpicella di scavalcare il Forza e Coraggio e tornare in zona playoff. Ora non resta che recuperare il feeling con il palazzetto di casa e farlo in fretta, perché sabato 22 al PalaDozio arriva la capolista Chieri, portando in dote un vantaggio di 6 punti sui saronnesi… In serie C, intanto, è la settimana di Sumirago, che prima espugna Gallarate nel derby d’andata di Coppa Lombardia e poi sconfigge Remedello in campionato, mettendo in cassaforte il primo posto nel girone playout. La classifica sorride ancora anche ai gallaratesi, nonostante la sconfitta al tie break sul campo di Bergamo, mentre è drammatica la situazione della William Varese, battuta in casa anche da Milano e sempre più lontana dalla salvezza.

Inalpi Volley Busca-Pallavolo Saronno 0-3 (18-25, 20-25, 23-25) – Serviva una trasferta per dare la scossa a Saronno, che dimentica le brutte figure interne delle ultime settimane e stende Busca con una prestazione quasi perfetta. Formazione titolare per Volpicella, che recupera Vecchiato e non può contare sul solo Belotti. Cafulli si fa subito sentire in battuta in avvio di partita (due ace per il 3-7) e Monni lo imita in attacco: 5-10 e 8-12 con due punti del capitano. Balbi prova a guidare la rimonta dei suoi fino al 10-12, ma Vecchiato con attacco e battuta tiene le distanze (12-16). Rolfi sigla il 13-17, Monni fa il vuoto per il nuovo break del 14-22 e il set si chiude con tre errori dei piemontesi per il 18-25. Che non sia tutto facile per Saronno lo dimostra però l’inizio del secondo set: 8-4 per Busca grazie a un buon turno di servizio. Cafulli riduce però subito le distanze (9-8) e Buratti conquista la parità sul 13-13, firmando poi anche il punto del vantaggio sul 15-17. Rolfi a muro è decisivo per il 16-18 e il resto lo fanno i cuneesi, regalando agli avversari due errori gratuiti (18-22); Saronno non si fa certo pregare e conquista 4 set point con un ace di Ravasi, chiudendo poi al primo tentativo con il solito Cafulli. Nel terzo parziale arrivano le maggiori difficoltà per gli uomini di Volpicella: Busca vuole rientrare in partita e al primo stop tecnico è avanti 8-6. Ariaudo prova l’allungo sul 12-9, Monni accorcia le distanze (14-13) e Cafulli tiene in partita i suoi sul 17-16. Il sorpasso arriva sul 19-20 grazie a un attacco e a un muro di Vecchiato; Busca tenta l’ultima rimonta fino al 22-22, ma Monni piazza il nuovo break conquistandosi due occasioni per chiudere. Annullato il primo match point (23-24), sul secondo viene fischiata un’invasione ai padroni di casa che vale il definitivo 0-3.

A fine partita può finalmente sorridere Gianni Volpicella: “Abbiamo disputato una bellissima partita mettendo in campo un grande carattere, e non abbiamo abbassato il ritmo come solitamente ci accade nel secondo set. Sabato prossimo dovremo presentarci in campo con il coltello tra i denti e senza timori reverenziali”. “Attenzione a non montarci la testa – ammonisce invece il team manager Davide Bagatin – fin qui abbiamo peccato di continuità, e se vogliamo restare in zona playoff questa vittoria non deve essere un fuoco di paglia”.
SARONNO: Ravasi 5, Cafulli 16, Rolfi 5, Buratti 7, Monni 11, Vecchiato 12, Verga (L), Pizzolon. N.e. Chiofalo, Pezzoni, Ballerio, Cecchini, Zollino (L). All. Volpicella.

B2 Maschile Girone A – Classifica: Chieri 37; Alba 36; SARONNO 31; Forza e Coraggio 30; Bollate 29; Diavoli Rosa, Santhià 26; Cuneo 21; San Giuliano 17; Milano 16; Gonzaga 14; Cantù 13; Biella 12; PMT Torino 7.

C MASCHILE – Due sconfitte in pochi giorni per la Pallavolo Gallarate in due partite dall’andamento praticamente identico: prima la sconfitta per 2-3 nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Lombardia contro la Risvegli Emotion Village Sumirago (16-25, 24-26, 25-20, 26-24, 12-15 i parziali), poi quella in campionato sul campo dell’Excel Olimpia Bergamo, sempre per 3-2 (26-24, 25-19, 23-25, 20-25, 15-9). Gare simili per il carattere e la voglia di lottare messi in campo dalla squadra di Noschese, che però nel secondo caso ha giocato con un importante handicap, dovendo fare a meno dell’infortunato Pietro Leoni (nel ruolo di opposto è stato schierato Ferrazzo): i risultati lasciano comunque ogni scenario aperto in vista degli obiettivi qualificazione e salvezza. Chi sicuramente ha da festeggiare è Sumirago, che nella seconda parte della stagione sta ritrovando lo smalto perduto: lo dimostra anche il brillante 3-1 interno su Remedello (20-25, 25-19, 25-20, 25-11), una delle avversarie più accreditate del girone playout. Con questo successo la squadra di Rossi vola già a quota 10 punti in classifica, 4 di vantaggio sul gruppo delle seconde ma, soprattutto, ben 7 sulla zona retrocessione: se dovesse arrivare un risultato positivo sabato prossimo sul campo di Cividate, i varesini potrebbero mettere al sicuro una bella fetta di salvezza. Discorso diametralmente opposto per la Sarval William Varese, che sembra aver definitivamente smarrito il feeling con la vittoria: in casa con il Volley Milano arriva un pesantissimo 0-3 (26-28, 13-25, 23-25), e il fatto di aver lottato fino all’ultimo sia nel primo, sia nel terzo set non consola certamente Marelli e compagni. La William resta desolatamente sola all’ultimo posto in classifica e sabato dovrà affrontare un’altra trasferta difficile sul campo del lanciato Abbiategrasso. Gallarate, che ora è seconda in graduatoria, andrà invece a far visita alla prima della classe Scanzorosciate, con un occhio alle zone basse della classifica.
Prima del campionato, però, è in programma il ritorno di Coppa Lombardia: mercoledì alle 21 a Sumirago si gioca un altro infuocato derby. Alla squadra di casa basta vincere con qualsiasi risultato per passare ai quarti, mentre in caso di 2-3 per Gallarate si andrebbe al set di spareggio. La Gallstaff Baboo Mornago, sconfitta per 0-3 all’andata dall’Argentia (12-25, 16-25, 22-25), cercherà invece di uscire a testa alta dalla gara di ritorno in calendario martedì alle 21 a Gorgonzola.

Girone G – Classifica: Scanzorosciate 9; Asola, GALLARATE 8; Bulciago, Segrate 6; Excel Bergamo 3; Ardor Bollate, Merate 2.
Girone H – Classifica: SUMIRAGO 10; Abbiategrasso, Cividate*, Milano 6; Remedello*4; Bollate 3; WILLIAM 2.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.