Scintille di neon per illuminare i miti pop

Con testi degli scrittori milanesi Daniela Basilico e Fabrizio Canciani e illustrazioni di Tiziano Riverso da Busto Arsizio, il libro che racconta sedici esistenze diventate ormai leggenda sarà presentato giovedì 20 febbraio all’Admiral di via Domodossola a Milano.

I miti pop attraverso racconti e disegni. Per raccontarli come in un romanzo, e facendoli diventare un po’ romanzo, con episodi significativi, originali. E, appunto, anche un po’ romanzati.
Esistenze, spesso anche travagliate, che vanno oltre la cronaca e la letteratura, perché il mito, quando diventa tale, diventa anche leggenda, e non più “solo” vita”.
Sarà presentato giovedì 20 febbraio alle 21 all’Admiral Hotel di via Domodossola 16 a Milano il libro “Scintille di neon”, pubblicato dal varesino Giacomo Morandi Editore, che ai testi della scrittrice, giornalista e art-director milanese Daniela Basilico e dello scrittore e artista di teatro-canzone Fabrizio Canciani unisce i disegni di Tiziano Riverso, illustratore, fumettista e cartoonist di Busto Arsizio (Varese).
Da John Lennon a Grace Kelly, da Pasolini a Gilles Villeneuve, a Freddy Mercury, il libro offre sedici racconti e illustrazioni per sedici personaggi, vere e proprie leggende del rock, del pop, del cinema, dell’arte, dello sport e della letteratura. Personaggi che hanno ancora storie da raccontare, che hanno segnato la nostra esistenza. E che, andandosene via, ci hanno lasciati un po’ orfani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore