Serafini guida alla vittoria la Pro Patria

Grazie ad una doppietta del capitano i tigrotti superano 2-1 in rimonta allo "Speroni" il San Marino. Tre espulsi nella gara, compreso mister Colombo

Una vittoria bella e di carattere per la Pro Patria che sotto di un gol, siglato da Cruz, prima pareggia con Serafini, poi rimane in dieci per l’espulsione di Mignanelli e con l’uomo in meno riesce addirittura a portarsi in vantaggio, ancora con Serafini, e gestire senza subire granché per quasi tutta la ripresa con in dieci contro undici. Grande prestazione di Serafini, che oltre alla doppietta è autore di una prestazione di carattere assoluta, guidando la sua squadra verso il successo come un vero uomo squadra. Prova caparbia anche di un ritrovato Siega, capace con i suoi break di far salire la squadra nei momenti più difficili. 
 
FISCHIO D’INIZIO – La Pro Patria, passato il mercato, riuscendo a trattenere almeno Calzi e Serafini, si appresta ad ospitare il San Marino per una sfida di bassa classifica. Mister Colombo ritrova dalla squalifica Calzi e Mignanelli, ma per lo stesso motivo perde Casiraghi. A centrocampo Calzi è il mediano con Tonon e Gabbianelli, mentre in attacco al fianco del capitano Serafini ci sono Siega e Mella. I titani di mister Cuttone si schierano con un 4-3-1-2 con Villanova alle spalle di Gavilan e Crocetti.


IL PRIMO TEMPO – Un inizio gara lento e sotto tono per la Pro, che lascia campo al San Marino; gli ospiti, pur senza colpire pericolosamente, mantengono il possesso con buon piglio. Il vantaggio, inevitabile, degli ospiti arriva al 17’ con Cruz, che su azione d’angolo mette in rete da pochi passi risolvendo un batti e ribatti. La Pro si sveglia un po’ e prova una reazione, quanto meno di orgoglio, anche se al 20’ è Villanova a sfiorare il raddoppio con un tiro in contropiede dalla distanza che coglie il palo. Dopo le mezzora la gara cambia: la miccia l’accende una discesa pericolosa di Mella, che viene fermato con le cattive da Fogacci. Dall’angolo successivo alla punizione, battuta da Serafini e deviata sul fondo dalla barriera, al 36′ lo stesso capitano è il più lesto ad arrivare sul pallone e scaricare nel sacco in scivolata. Passa un minuto e la Pro rimane in dieci per l’espulsione ingenua di Mignanelli, che già ammonito trattiene Gavilan e si guadagna il secondo giallo e gli spogliatoi. La Pro però non molla e, anzi, trova il vantaggio, ancora con Serafini, che servito al limite dell’area da Mella, controlla e supera Vivan con un bel rasoterra. Il primo tempo si chiude così con la Pro in vantaggio di un gol ma con un uomo in meno.
 
LA RIPRESA – Comincia meglio il San Marino, che cerca il pari forte della superiorità numerica. I difensori della Pro però non si scompongono e rimangono sempre attenti senza subire grossi pericoli e l’unica conclusione di marca sammarinese è una punizione di Villanova che termina a lato di qualche metro. I tigrotti provano anche il contropiede, appoggiandosi sul prezioso lavoro di Serafini e al 16’ il capitano di tacco serve bene Siega, che prova a chiudere il triangolo venendo però fermato dal ripiego della difesa dei titani. La retroguardia della Pro regge bene e il San Marino non crea occasioni di rilievo. Al 27’ l’arbitro, su suggerimento del primo guardalinee, allontana Colombo dalla panchina, reo di aver protestato. Al 40’ anche il San Marino rimane in dieci per un intervento in ritardo di Pacciardi su Taino che gli vale il rosso diretto. Nel finale, caratterizzato da cinque minuti di recupero, la Pro si difende con ordine, sfrutta un cambio per perdere qualche secondo togliendo Gabbianelli per Guglielmotti e si porta a casa tre punti tra i cori dei tifosi contenti: “Pro Patria, Pro Patria”.
 
TABELLINO
Pro Patria – San Marino 2-1 (2-1)
Marcatori: al 17’ pt Cruz (SM), al 36’ pt e al 42’ pt Serafini (PP).
Pro Patria (4-3-3): Feola; Andreoni, Spanò, De Biasi, Mignanelli; Tonon, Calzi, Gabbianelli (dal 49’ st Guglielmotti); Mella (dal 12’ st Taino), Serafini, Siega. A disposizione: Vavassori, Zaro, Ghidoli, Giorno, Moscati. All.: Colombo.
San Marino (4-3-1-2): Vivan; Spirito, Fogacci, Cruz, Guarco; Pacciardi, Sensi (dal 31’ st Draghetti), Valeriani (dal 9’ st Beretta); Villanova (dal 14’ st Poletti); Crocetti, Gavilan. A disposizione: Venturi, Russo, Farino, Magnanelli. All.: Cuttone. 
Arbitro: Marinelli di Tivoli (Ceravolo e Ruggeri)
Note: giornata nuvolosa, campo bagnato in discrete condizioni; Calci d’angolo 1-5; Ammoniti: Mignanelli, Siega, Calzi, Feola per la Pro Patria; Fogacci, Cruz, Gavilan, Poletti per il San Marino. Espulsi al 39’ pt Mignanelli (PP) per doppia ammonizione, l’allenatore della Pro Patria Alberto Colombo per proteste al 27’ st e al 40’ st Pacciardi (SM) per gioco scorretto. Recupero: 3’ + 5’.
 

Galleria fotografica

Pro Patria - San Marino 4 di 20
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - San Marino 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore