“Sogni di grigio”, i disegni del varesino SeaCreative in mostra a Lugano

L'artista è in mostra alla Eco Gallery fino al 22 febbraio, con i suoi disegni in bianco e nero. Dalla bomboletta spray alla matita, il percorso di uno dei più rappresentativi artisti della Street Art

“Sogni di grigio, mostra personale di SeaCreative, ci catapulta in un universo in bianco e nero ma pieno di sfumature: personaggi grotteschi, a metà strada tra sogno e realtà, sembrano affiorare direttamente dalla sua mente per poi bloccarsi sulla carta come in una visione tinta di grigio”. E’ questa la descrizione che meglio racconta le opere dell’artista varesino SeaCreative, in mostra all’Eco Gallery di Lugano fino al 22 febbraio.

Galleria fotografica

Sea Creative presenta la mostra "Sogni di grigio" 4 di 12

Fabrizio Sarti, in arte SeaCreative, è oggi tra gli artisti più rappresentativi della scena internazionale della Street Art: se i suoi lavori abitano soprattutto molte pareti italiane (tra cui quelle varesine), essi hanno invaso anche molte altre città europee, diffondendo così oltre i confini i suoi caratteristici personaggi visionari. Sono loro infatti l’elemento che contraddistingue maggiormente le sue opere: figure strane, personaggi dai tratti realistici e allo stesso tempo immaginari sembrano fluttuare nel nulla, come fossero sospesi nel tempo e nello spazio, in un mondo parallelo. Questo strano universo è il frutto di una lunga ricerca, che continua ancora oggi, sull’elaborazione da parte della mente umana delle persone reali.

Ma l’esperienza di “strada” per SeaCreative, comincia molto tempo prima. Come molti artisti legati a questa corrente, anche lui cominciò all’inizio degli anni 90’ sperimentando il Writing: nelle strade di Varese, sua città natale, la bomboletta spray era il suo strumento prediletto insieme all’illegalità delle scritte e dei tag. In parallelo a questa attività di “strada”, ormai in piena espansione, SeaCreative sviluppa la sua ricerca artistica su supporti classici, come la carta o la tela, affinando così il disegno nei minimi particolari. Intorno agli anni 2000, il disegno prende il sopravvento sulla scritta ed è così che la sua opera per come la conosciamo oggi, inizia a nascere: l’artista trasporta i suoi disegni dalla carta al muro, integrando così un supporto diverso, altre dimensioni e un nuovo metodo di lavoro. I disegni su muro infatti, non sono più realizzati con la bomboletta spray, ma con la pittura, non sono più illegali, ma spesso su invito dei proprietari, non più un passatempo, ma un vero e proprio lavoro, che necessita di tempo per essere progettato e realizzato.
Ma utilizzare il muro come supporto per i propri lavori, non preclude l’utilizzo della carta e della tela: se le opere murarie, per via della loro maggiore visibilità, sono quelle che lo hanno fatto conoscere dal grande pubblico e gli hanno permesso di distinguersi nel vasto panorama artistico contemporaneo, quelle su carta o su tela hanno origini ancora più antiche; esse costituiscono il centro, l’origine, oltre che di tutta la ricerca artistica di SeaCreative, anche di tutte le sue opere urbane. Il disegno possiede una vita propria, un suo valore intrinseco che é indipendente dalla sua “applicazione urbana”. Così se oggi l’attività murale è diventata continua, anche la ricerca pittorica lo è, in un continuo gioco di evoluzioni e contaminazioni reciproche.

Il lavoro di Seacreative è davvero rappresentativo per l’arte di oggi: nelle sue opere, elementi della Street Art si uniscono a quelli del Pop surrealismo, che comprende a sua volta l’immaginario della cultura popolare contemporanea, fatta di fumetti, di cartoni animati, di tatuaggi e molto altro ancora. Ma se originariamente in queste correnti l’uso del colore era una componente centrale, in tempi più recenti vi è stato un ritorno al bianco e nero, accompagnato da una rivalutazione dei disegni preparatori e delle bozze, come ad inseguire una volontà di sobrietà e di purezza ormai andati persi. È così che per la mostra Sogni di Grigio, SeaCreative, abituato a lavorare anche con i colori tra i più vivaci, presenta una selezione di disegni dai toni bianchi e neri: moltissime le sfumature di grigio e dunque i particolari (che su muro non è possibile sperimentare) capaci di mostrare tutta la sua bravura in questa tecnica. I suoi personaggi sono sempre più profondi e ricchi di esperienze: si tratta di visioni, di sogni di grigio, che ci riportano all’essenza della sua creazione.

Sogni di Grigio, fino al 22 febbraio 
Eco Gallery di Via Canonia 9, Lugano (Ch)
Orari:
Ma-Ve: 14:00-19:00
Tue-Fri: 2 pm-7 pm
Sa: 10:00-18:00
Sat: 10 am-6 pm

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Sea Creative presenta la mostra "Sogni di grigio" 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore