Un mezzo assessore al Nuovo centrodestra?

L'ultima ipotesi del rimpasto di giunta, quella di creare un consigliere delegato che prende anche un piccolo stipendio, decurtato agli assessori in carica

Spunta un’altra possibilità nella vicenda del rimpasto di giunta. Secondo fonti interne a Palazzo Estense, l’ultima proposta del Ncd per avere un posto in più nel governo della città sarebbe quella di istitiure il ruolo di consigliere delegato, una sorta di mezzo assessore, che spesso viene utilizzato nei piccoli comuni. In questo modo, senza aumentare il numero degli assessori, sarebbe assegnato un incarico a Piero Galparoli, l’esponente del Nuovo Centrodestra che è in lizza per un ruolo di responsabilità. Prenderebbe le deleghe ai grandi eventi, expo e accordi di programma, oggi in carico al vicesindaco Baroni. Forza Italia e Lega sono contrarie, ma soprattutto sono gli assessori a storcere il naso. Infatti, per questo incarico, dovrebbero decurtarsi di 100 euro lo stipendio e devolverlo a quello del consigliere delegato. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.