Una “giornata della memoria” autogestita contro lo sterminio delle minironze

Iniziativa degli studenti dell'Itpa che nei giorni scorsi hanno organizzato una serie di iniziative, tra visione di film, letture e realizzazione cartelloni, per ricordare tutte le vittime dell'Olocausto

Una gironata della memoria contro ogni forma di razzismo. È quello che hanno deciso di fare i ragazzi dell’Itpa di Tradate che hanno autogestito una giornata in nome del ricordo del 27 gennaio per non dimenticare tutte le vittime dell’olocausto, chiamata "Man in the mirror day".
«Noi dell’itpa abbiamo deciso di svolgere questa giornata in modo diverso, abbiamo voluto dare importanza anche alle minoranze sterminate durante la tragedia dell’olocausto – spiega Debora, rappresentante d’istituto -. Sotto questo aspetto siamo stati diciamo originali e siamo fieri di aver organizzato la giornata della memoria in questo modo. Al triennio abbiamo fatto vedere American history x, un film molto tosto che fa davvero capire la realtà dei fatti, mentre al biennio Crash, un po’ più soft del primo».

Galleria fotografica

Studenti contro lo sterminio delle minoranze 4 di 31

«Durante l’ora della lettura dei testi abbiamo voluto rendere omaggio a Nelson Mandela, ci sembrava doverso dopo la sua morte e abbiamo inserito anche delle sue frasi, come anche il famoso discorso di Martin Luther King dopo 50 anni circa – prosegue Debora –. Abbiamo anche formato una mostra appendendo i bellissimi cartelloni prodotti dalle classi del biennio, ci serviranno per ricordare una giornata memorabile come questa. E’ andata davvero bene, ringraziamo i docenti di italiano storia che si sono resi disponibili per la conferenza in aula magna e tutti gli altri che hanno assistito gli studenti durante le loro attività. Gli studenti si sono resi partecipi e vogliamo ringraziare anche loro che ci stimolano sempre in tutto e per tutto. Siamo davvero felici anche per i questionari che abbiamo ritirato all’ultima ora, abbiamo avuto un bilancio più che positivo e questo dimostra che il nostro lavoro sia realmente servito a qualcosa, tutti hanno apprezzato la nostra scelta di affrontare il tema del razzismo e cercare anche di attualizzarlo. Non possiamo che continuare su questa strada e ascoltare sempre quello che hanno da dire i nostri studenti». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Studenti contro lo sterminio delle minoranze 4 di 31

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.