Una settimana ricca di spettacoli in città

Saranno tre gli spettacoli in cartellone questa settimana per gli appassionati del teatro. Si comincia giovedì al Manzoni mentre nel weekend l’appuntamento è al Palkettostage e al Sant'Anna

Nell’ambito della stagione teatrale cittadina BA Teatro, si segnalano gli appuntamenti della settimana:

Giovedì 13 febbraio, alle ore 21.00, al teatro Manzoni, andrà in scena la commedia “2 mariti e 1 matrimonio” di Roberto Marafante, con Pia Engleberth, Ussi Alzati, Caterina Luciani, Daniele Monachella, Alessandra Ierse.

Una giornata infernale si trasforma in una comicissima commedia, un meccanismo implacabile di trovate e colpi di scena dove protagonista è l’amore “al tempo della crisi”. La vicenda si snoda praticamente in un pomeriggio e il racconto di un matrimonio mancato sviluppa  un meccanismo ad orologeria, che crea situazioni comiche che a colpi di scena precipita in un sorprendente epilogo. È Mimì che non si presenta al suo matrimonio con Rodolfo e sparisce. Tutti la cercano: le amiche del cuore, la sorella, il marito abbandonato, tutti sono preoccupati per la sua sorte. Per un motivo o per l’altro, tutti si ritrovano a casa di Luisa e in questo appartamentino da single, vorticosamente la storia prende una piega inaspettata. Il tema si potrebbe definire “l’amore al tempo della crisi”, ma non è solo la crisi economica a coinvolgere i protagonisti, ma è soprattutto quella dei valori, quella  femminile, quella familiare, quella delle relazioni e chi più ne ha più ne metta. Anche se quattro sono le donne e solo uno l’uomo, non si può definire la vicenda un conflitto tra i sessi, ma è la presenza di un “Deus ex Machina” che mette in crisi sia il mondo maschile che quello femminile. Certo le donne sembrano avere una marcia in più, se non altro per quella loro innata  determinazione e quella attitudine alla adattabilità alle vicende della vita, sotto le quali gli uomini, spesso troppo rigidi, si spezzano. Un segreto, però, le donne ce l’hanno ed è il fatto che riescono a divagare. La loro mente non smette di saltare da un pensiero ad un altro, da un dramma ad una crema antirughe e questo alla lunga produce un sentimento di cui in questo momento il mondo ne ha un grande bisogno: la leggerezza.
Info: Teatro Manzoni via Calatafimi 5 tel. 0331 677961

Sabato 15 febbraio, ore 21.00 e domenica 16 febbraio ore 16.00 e 21.00, allo Spazioteatro andrà in scena il musical in lingua inglese “Peter Pan”, tratto dall’opera di James Matthew Barrie.

Il sipario si alza in una camera da letto con tre lettini nella città di Londra, epoca vittoriana.
Questa versione musical di Peter Pan rimane fedele alle caratteristiche principali dell’opera di James Matthew Barrie: magia e avventura. A partire da esse, il regista Antony Stuart-Hicks sviluppa tutti gli elementi chiave della storia: dalla casa dei Darling a Londra, caratterizzata da uno stile familiare, ma rigoroso, e da un’illuminazione altrettanto pulita ed essenziale, al fantastico mondo di Neverland esaltato da luci colorate ed effetti speciali, in cui i protagonisti approdano al termine di un volo carico di emozione.

Per altre informazioni sullo spettacolo segui questo link

Sabato 15 febbraio, alle ore 21.00, al teatro Sant’Anna, la compagnia UTE di Gorla Maggiore rappresenterà la commedia “Il giardino d’inferno” di Renato Mainardi.

Cinque donne, un solo uomo e un’ingente eredità che si trasmette solo per linea femminile. Una nonna avida ma formalmente ineccepibile, una mamma ninfomane, una figlia da anni immobile su di una scala, unico posto in cui afferma di sentirsi bella, e un figlio, unico maschio, trattato come un bambino nonostante i suoi trent’anni; una cameriera popolana e lungimirante e una istitutrice tedesca algidamente determinata… tutti in corsa per uno scopo ben preciso… Membri della stessa famiglia pronti a sacrificarsi a vicenda per assumere il controllo del clan; una sottile macchina a reazione che regala alla trama una sfumatura da racconto giallo. Una commedia graffiante e irriverente e un’operazione culturale, quella di restituire un autore come Mainardi al grande pubblico, che Epos Teatro sceglie come punto di partenza per un cammino di sensibilizzazione che punta ad un Teatro di tutti.
Info: Teatro Sant’Anna – piazza Sant’Anna tel. 0331 679207. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.