Varese-Germania, connessioni virtuose in vista di Expo

Camera di Commercio ha incontrato Nüssli l’impresa che si è aggiudicata l’appalto per il padiglione tedesco. Le iniziative con quello che è il primo partner commerciale della nostra economia: 1,2 miliardi di export all'anno

Il percorso della Camera di Commercio verso Expo a favore del sistema Varese s’arricchisce di nuove connessioni virtuose: l’ente camerale ha infatti avuto un incontro operativo con Nüssli, vero e proprio colosso nell’allestimenti per grandi eventi che si è aggiudicato l’appalto per il padiglione tedesco in vista dell’Esposizione Universale in programma nell’area di Rho-Pero, a due passi dal territorio varesino, nei sei mesi che andranno dal 1° maggio al 31 ottobre dell’anno prossimo.
L’incontro con Nüssli ha permesso di entrare nel dettaglio del sistema economico varesino con le opportunità per le nostre imprese di partecipare ai lavori di Expo: «Un momento di confronto non solo interessante, ma anche decisamente utile – conferma il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Temperelli –, reso possibile dalla disponibilità della Camera di Commercio Italiana per la Germania. Ė stato solo il primo passaggio di un percorso di sinergia tra le nostre imprese e quel mondo tedesco che per noi rappresenta il primo partner commerciale con 1,2 miliardi euro di export all’anno. In particolare, l’incontro ci ho confortato sul fatto che le opportunità per il Sistema Varese in vista di Expo ci sono e appaiono concrete. A patto di saper cogliere le occasioni». Camera di Commercio si conferma insomma nel suo ruolo istituzionale di ente chiamato a valorizzare il sistema economico locale: «Certo, dall’incontro con Nüssli abbiamo capito che, se in prima linea ci saranno i grandi player internazionali – prosegue Temperelli –, per quei lavori e quei servizi che necessitano di prossimità col sito espositivo e con i cantieri Varese, con la sua rete di oltre 62mila imprese, può giocare un ruolo importante». (foto sopra: un  momento dell’incontro)
Parole che trovano una conferma da parte di Dario Airoldi, project manager di Nüssli: «Già oggi alcune imprese varesine sono operative con noi sul fronte Expo. E questo grazie soprattutto all’eccellenza e alla qualità che le caratterizzano. Abbiamo infatti bisogno di aziende che siano proattive e che sappiano presentarsi nel modo migliore impegnandosi a rispettare tempi e livelli di qualità richiesti». Airoldi valuta poi molto positivamente il possibile ruolo di Camera di Commercio insieme al mondo associativo: «Ci siamo trovati di fronte a un interlocutore istituzionale attivo nel proporre l’offerta di beni e servizi che l’economia del territorio è in grado di produrre. Per noi, che dobbiamo realizzare padiglioni e allestimenti in tempi ristretti e con scadenze rigide, è fondamentale poter contare sulla collaborazione di interlocutori seri e con rapidi tempi di reazione».
A margine dell’incontro con Nüssli, si sono programmati altri appuntamenti per promuovere il Sistema Varese realizzati in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Germania: il primo che si sta organizzando è per il mese di aprile a Francoforte con la presentazione della nostra economia alle imprese tedesche. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore