Varese, niente svolta: con il Latina è 0-0

Continua l'assenza di successi in casa biancorossa: il match con i laziali disputato su un campo al limite porta con sé solo il buon esordio di Odu e Trevisan. Gautieri controcorrente, è felice della prestazione

Tre punti dovevano essere e tre punti non sono stati. Il Varese non esce dalle secche della classifica, non rompe la striscia senza successi, non mostra miglioramenti sul piano del gioco né della condizione atletica. Quel che si vede a Masnago contro il Latina è un cocktail piuttosto insapore (nonostante le parole di ottimismo sciorinate da Gautieri), che ha il solo pregio di non concedere reti agli avversari e di guadagnare così di un punto; i biancorossi restano a +5 sui playout ma con il Novara che ha una partita in meno. Lo 0-0 del “Franco Ossola” è stato senz’altro condizionato dalle condizioni “impervie” del campo, che di certo non ha permesso alle due avversarie di affidarsi al bel gioco, ma da un Varese che veniva da due sconfitte pesanti ci si aspettava che provasse almeno a gettare il cuore oltre l’ostacolo, che trovasse quello spunto extrasportivo in grado di cambiare le carte in tavola.
Invece nulla, nonostante un Oduamadi guizzante in fascia, una delle note migliori della giornata. L’altro raggio di sole è rappresentato dalla difesa, attenta e ben coordinata lungo tutti i 90′ e capace di fermare un attacco di pregio come di inserire al meglio Trevisan, bravo in fascia sinistra. Ma per tornare al successo serve di più, e certo non sarà semplice andare a prendere la posta piena su un campo come quello di Pescara tra sette giorni: il Varese fuori casa non vince da un girone intero (a Latina, all’andata) e così il prossimo match esterno non induce all’ottimismo. Ma Gautieri, serafico, sottolinea l’ottima prova dei suoi e i complimenti fatti alla squadra in spogliatoio. Beato lui che si accontenta dei nove punti colti nelle nove gare passate sulla panchina del Varese: a noi questa media preoccupa parecchio.

Galleria fotografica

Varese - Latina 0-0 4 di 20

COLPO D’OCCHIO – Pubblico al di sotto dei 3mila a Masnago, infreddolito e costretto talvolta a usare l’ombrello perché a Varese la pioggia in questo momento rimane una presenza costante. La gente biancorossa mette da parte le contestazioni e si schiera accanto alla squadra, incitata per tutti i 90′. Una cinquantina i sostenitori ospiti posizionati in curva Sud. Qualche metro più sotto c’è un prato spelacchiato e asciugato con la sabbia, che però non regge più di tanto ai tacchetti dei 22 in campo e mette in mostra tutti i suoi dissesti.

CALCIO D’INIZIO
– Tutto confermato nel Varese rispetto alle previsioni della vigilia? Neanche per sogno: Gautieri una sorpresina la piazza sempre, e quella odierna è l’impiego di Blasi e non di Cristiano nel ruolo di mezzala sinistra. Mossa che tutto sommato non è stata deleteria. Ci sono invece, come annunciato, i tre nuovi acquisti: Di Roberto (foto S. Raso) e Odu fanno da spalle a Pavoletti mentre Trevisan è terzino sinistro al posto dello squalificato Grillo. Anche Breda scrive la distinta che ci si aspetta; l’unica variazione è la presenza di Laribi invece di Viviani. Out per infortunio l’ex Figliomeni, attacco affidato a Jonathas e Paolucci.

IL PRIMO TEMPO – Sono davvero poche le note di cronaca appuntate nel corso della prima metà di gara, in cui latitano anche le ammonizioni. Le due squadre faticano a creare gioco anche per via di un prato al limite; nel complesso però il Latina mantiene un maggiore possesso palla e un po’ più di intraprendenza. Il Varese bada anzitutto a limitare gli errori in difesa e in effetti la retroguardia pare funzionare a dovere tanto sul fuorigioco, quanto nel respingere i rari tentativi ospiti. E così sono solo due i brividi in tre quarti d’ora. Il primo arriva al 23′ quando Oduamadi prende palla sulla sinistra, si accentra con tre passi rapidi e lascia partire un destro teso che Iacobucci è costretto a deviare in acrobazia sopra la traversa. La risposta più concreta del Latina arriva al 32′, nell’unica occasione in cui la difesa di Gautieri è disattenta: cross messo a centro area da Esposito a cercare Jonathas, il brasiliano non si accorge di essere solo davanti a Bressan e colpisce di testa mandando però la palla sul fondo, divorando così il vantaggio.

LA RIPRESA – La seconda parte del match è appena più vivace; Gautieri decide di non cambiare assetto (le sostituzioni arriveranno solo a ridosso del recupero) ma la squadra non migliora più di tanto. Qualcosa di buono si vede dalle parti di Blasi. un po’ più incisivo del solito (suo un cross al 4′ sul quale Pavoletti non arriva per pochi centimetri) e soprattutto di Oduamadi (foto) che quando riceve palla mette comunque in difficoltà la difesa; peccato per il cartellino giallo del 13′, arrivato poco dopo aver costretto Crimi a un fallo a propria volta punito con un’ammonizione. Nella circostanza Odu è caduto in area ma l’arbitro ha optato per la simulazione anche se il nigeriano ha giurato di essere stato toccato da un difensore. Al 21′ si rivede Jonathas imbeccato da un lungo cross di Crimi ma la sua girata di prima intenzione è deviata da un attento Rea e si perde in corner. A differenza di Odu, si vede poco Di Roberto che al 26′ ha un buono spunto a destra: Pavoletti prova di potenza, quasi da terra, ma la palla è alta e viziada da una deviazione che solo il guardalinee non vede. Poco dopo ci tenta Morrone con un tiro improvviso che mette i brividi ai tifosi del Varese. Nell’ultimo quarto d’ora le occasioni sono vicine allo zero, e anche i cambi tardivi di Gautieri non daranno frutto. E così matura uno 0-0 che continua a lasciare perplessi tutti, escluso l’allenatore biancorosso, contento del risultato.

TABELLINOINTERVISTEPAGELLELIVE

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese - Latina 0-0 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore