Varese protagonista del tiro a segno

Buone prestazioni per i varesini nelle gare "in casa" nelle prove di qualificazione alle finali dei campionati italiani

Con la prova di domenica 2 febbraio si è conclusa, al Tiro a Segno Nazionale di Varese, la prima gara Federale Regionale 2014 per pistole e carabine ad aria compressa a 10 metri, disputata durante gli ultimi due fine settimana e valida come prova di qualificazione alle finali dei campionati italiani che si svolgeranno durante il mese di luglio. Tra i 500 tiratori di diverse categorie che si sono sfidati durante queste quattro intense giornate di gara, si sono cimentati anche diversi campioni italiani, campioni europei e olimpionici, fornendo prestazioni all’altezza della loro fama.
Nutrita e di qualità la partecipazione dei tiratori varesini, tra i quali si sono distinti Valentina Strada (seconda assoluta tra le donne P10 gruppo B), Giorgio Castelli (vincitore della categoria P10 Juniores Uomini), Edoardo Carabelli (secondo P10 ragazzi) e Giorgia Motta (terza Juniores Donne).
Un ringraziamento doveroso va a tutti i ragazzi dell’organizzazione che hanno contribuito in maniera determinante alla piena riuscita della manifestazione.
Ricordiamo che chi volesse avvicinarsi a questo sport e provare a praticare una di queste discipline olimpiche può recarsi presso il Tiro a Segno Nazionale in Via del Poligono, 9 a Varese (zona stadio) durante gli orari di apertura (www.tsnvarese.it)
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore