Veronica & The Red Wine Serenaders al Teatro Duse

Appuntamento per sabato 22 febbraio, prevendite presso Musical Box

Sabato 22 febbraio, al Teatro Duse di Besozzo, arrivano i Veronica & The Red Wine Serenaders.
Il gruppo ha vinto l’European Blues Challenge 2013 e sono stati incoronati dall’European Blues Union come il miglior gruppo in Europa. Si sono esibiti negli USA, in Polonia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Inghilterra e in Norvegia (al Notodden Blues, tra i più grandi festival del Vecchio Continente in cartellone con Van Morrison, Derek Trucks, John Mayall ecc. ecc.). Veronica Sbergia è l’unica artista italiana ad aver partecipato al Mustique Festival nei Caraibi. Nel 2010 ha ricevuto il premio Mei "Originalità fuori dal controllo".

Il vaudeville, i medicine show, il ragtime, il blues, il gospel e lo spiritual nello spettacolo musicale di Veronica Sbergia & The Red Wine Serenaders. Un concerto che non è solo concerto ma un viaggio attraverso le piantagioni del sud degli Stati Uniti, i bordelli di New Orleans, il proibizionismo con tutti i suoi controsensi, le barrelhouses del Delta del Mississippi e le prigioni della Louisiana, un percorso che si snoda sul filo delle voci delle grandi cantanti degli anni Venti e delle registrazioni sul campo dei bluesman dimenticati, fino ad arrivare al blues urbano della Grande depressione del ’29. Una sorta di carrozzone circense dove con gli strumenti della tradizione musicale americana (chitarre resofoniche e acustiche, ukulele, banjo, washboard, kazoo) ci faranno scoprire l’attualità spiazzante della musica degli anni ’20 e ’30.

Un carrozzone sempre in viaggio con il quale incontreremo Robert Johnson, Blind Blake, Memphis Minnie, Casey Bill Weldon, Leadbelly, il Reverendo Gary Davis, Sister Rosetta Tharpe, i Mississippi Sheiks, la Memphis Jug Band, Woody Guthrie, Bessie Smith….e le loro storie. Storie di prostitute, disoccupati, ubriaconi, giocatori d’azzardo e cuori spezzati affrontati con ironia e passione, storie di donne e uomini comuni alle prese con le gioie e i dolori della vita di tutti i giorni.

Tra ragtime, folk, pre-war blues, early jazz e spiritual ascolterete la voce e il suono della fascia più debole della popolazione americana e per questo forse la più autentica ed evocativa. Vi sorprenderete scoprendo quante analogie ci siano tra il passato e il presente. Da qui il titolo “Old Stories for Modern Times”, perchè la memoria storica è oggi più che mai fondamentale. Tra aneddoti e canzoni il concerto si dipanerà nel meglio del repertorio presentato in questi anni dai Red Wine Serenaders nei tour in Italia e all’estero, con il piglio ironico e coinvolgente che contraddistingue gli Show dei “Menestrelli del Vino Rosso”. L’ultimo album di Veronica Sbergia e Max De Bernardi, da cui lo show teatrale prende il titolo, “Old Stories for Modern Times”. L’album, registrato a La Sauna Recording Studio, per etichetta Totally Unnecessary Records è uscito nel 2012 con distribuzione Audioglobe. Ospiti nel disco tra gli altri il grande armonicista Sugar Blue (Rolling Stones, Bob Dylan, Willie Dixon…) e il virtuoso mondiale della chitarra Bob Brozman. Stanno lavorando al nuovo disco (registrato negli Stati Uniti) che uscirà a maggio 2014. Veronica & The Red Wine Serenaders si sono esibiti in USA, Francia, Norvegia, Svizzera, Ungheria, Spagna, Inghilterra, Norvegia, Polonia, Caraibi e Italia.

Biglietto 14 euro/ rid.12 euro – prevendite presso Musical Box di Besozzo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore