L’associazione sportiva Salus compie 25 anni con Bergomi e Boban

Tanti ospiti per festeggiare un evento unico “A cena con i campioni”, iniziativa esclusiva dedicata alle attività educative dell'associazione. Appuntamento in autunno

L’associazione sportiva Salus Gerenzano compie 25 anni. Per festeggiarli un evento unico “A cena con i campioni”, iniziativa esclusiva dedicata alle attività educative della Salus di Gerenzano. Nata 25 anni fa negli oratori del paese, la ASD Salus ha progressivamente consolidato la propria attività come vera e propria "palestra" di vita.
Più di 30 campioni italiani del mondo dello sport del calibro di Beppe Bergomi, Daniele Massaro, Zvonimir Boban, Giancarlo Marocchi, Pietro Aradori, Rosalba Forciniti e illustri giornalisti sportivi come Fabio Caressa; un menù della tradizione enogastronomica lombarda con piatti realizzati dai cuochi della Cooperativa “ABC la Sapienza in Tavola” della casa di reclusione di Bollate; le note musicali, che accompagneranno l’intera serata, suonate dall’Orchestra “Allegro Moderato”, composta da musicisti con disagio psichico, mentale e fisico e da musicisti professionisti; il Vescovo ausiliario della Diocesi di Milano, Monsignor Pierantonio Tremolada; e infine, l’intrattenimento siglato Fabrizio Vendramin, l’artista vincitore del talent show di canale 5 “Italia’s got talent”.

Questi gli ingredienti per la grande festa dedicata ai 25 anni di attività della Salus di Gerenzano. Un evento “charity” unico ed esclusivo che, il prossimo venerdì 14 novembre, trasformerà il Palazzetto dello sport di Gerenzano, sede delle attività dell’Associazione Sportiva Dilettantistica, in un originale salone per il ricevimento della cena di gala. !“A cena con i campioni”: questo il titolo dell’evento che vedrà la partecipazione di oltre 30 campioni del mondo dello sport. Saranno allestiti 40 tavoli da 10 posti ciascuno e chi parteciperà alla cena (prenotando ed acquistando per tempo il proprio posto) potrà sedersi al tavolo con uno dei campioni che parteciperanno all’evento. 

«La Salus è un luogo dove si pratica lo sport inteso nel suo significato più bello, genuino, sano e rappresenta una vera e propria palestra di vita – spiega Giorgio Ferrara, Presidente dell’ASD Salus Gerenzano – dove molti ragazzi, nel corso degli anni, hanno imparato non solo a giocare a calcio, pallavolo o basket, ma hanno compreso il vero significato della vita e il senso della squadra. In questi anni di profonda crisi economica la nostra Associazione ha sempre saputo dare risposte sia sportive che educative anche a tutte quelle famiglie che si trovavano in difficoltà. Oggi festeggiamo un importante anniversario, i 25 anni di attività. Non solo un traguardo, ma un punto di ripartenza perché vogliamo poter guardare al futuro ampliando e migliorando l’offerta per le famiglie della nostra comunità».
«Lo sport, se concepito come momento educativo, rappresenta una grande opportunità per il futuro dei nostri ragazzi e del nostro Paese – spiega Alessandro Lodolo D’Oria, fondatore di Fundsteps ed organizzatore dell’evento -. La sempre più evidente mancanza dell’offerta pubblica e della scarsità di fondi in questi ambiti costringe Associazioni sportive come questa a puntare su eventi di raccolta fondi ai quali probabilmente non siamo abituati. Ma il futuro sarà sempre più questo: il coinvolgimento della società civile e delle persone per poter far proseguire realtà come la Salus che da 25 anni rappresenta un punto di riferimento».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.