Dal blog alle presentazioni. Ecco le “cacciatrici di libri”

Giovedì 2 ottobre in Biblioteca prima presentazione pubblica organizzata dal "Books Hunters Blog" creato da due giovani varesine, intorno a cui si è creata una vera comunità di lettori

Dal virtuale al reale, un blog dedicato ai libri, nato girando per le librerie di Varese e che oggi torna sul territorio proponendo alcuni incontri con gli autori. Si tratta del Books Hunters Blog, fondato da circa un anno dalle varesine Jessica Moro e Barbara Podetta, e che fa la sua prima vera uscita pubblica giovedì 2 ottobre, con la presentazione del libro "Un cuore XXL", di Sara d’Amario, edito da Fanucci Editore. Il tutto organizzato insieme alla Biblioteca Civica di Varese, dove alle 18 si svolgerà la presentazione alla presenza dell’autrice. 
Qualche settimana fa, durante la festa di Varesenews, abbiamo incontrato le due giovani e vivaci fondatrici del blog, che ci hanno raccontato come è nata l’idea del sito e su cosa punta: «A gestire il blog siamo in due – spiegano Jessica e Barbara -. L’idea nasce un sabato mattina, girando per librerie in quel di Varese. Caccia libri di qui, caccia libri di là, spunta il nome “Books Hunters”. Decidiamo di condividere su Facebook le nostre BookMission e creiamo un gruppo dove possiamo interagire con altri appassionati lettori e scrittori. Ci vengono in mente un sacco di cose da fare, quindi, a gennaio di quest’anno, ha aperto i battenti il nostro “Books Hunters Blog”». 
 
State usando molto anche Facebook, si sta sviluppando una forte comunità intorno al gruppo, giusto?
«Ad oggi la famiglia Books Hunters si è allargata. Possiamo parlare di una vera community che “naviga” fra Blog, pagina e gruppo Facebook, dove valorizziamo gli scambi di idee, le discussioni costruttive e realizziamo progetti nei quali si incontrano e confrontano lettori e scrittori. Il nostro motto “Non sostituite la vostra persona con un link” la dice lunga: amiamo i rapporti umani prima di tutto».
 
Quali sono i vostri obiettivi per il blog? E qual è il rapporto anche col territorio?
«Come detto prima sia le idee che gli obiettivi sono tanti: parlare di cultura a 360°, dare spazio agli autori esordienti, utilizzare rubriche originali e divertenti, come “Il maestrino” e “La maestrina”, dalle quali impariamo noi per prime. Abbiamo appena creato una sezione dedicata all’editing e ai servizi editoriali e anche in questo cerchiamo di distinguerci con un approccio diverso: “L’autore è il suo libro e noi amiamo i libri.”
Ma non siamo solo social! Infatti ci siamo lanciate con eventi e iniziative anche sul nostro territorio. Organizziamo presentazioni “libresche” in cui siamo spesso relatrici (emozionate), corsi di scrittura creativa, seminari a tema ed eventi che coinvolgono anche i bambini.
Tutto questo cercando di mantenere il nostro stile semplice, alla Books Hunters».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.