15 gennaio: si aprono le iscrizioni a scuola

Da giovedì sarà possibile collegarsi al sito del Ministero dell'Istruzione per presentare la domanda relativa alle prime classi di ogni ciclo scolastico, esclusa l'infanzia. Dal 12 è possibile registrarsi


Da domani, giovedì 15 gennaio,
partono i termini per le iscrizioni a scuola che si chiuderanno il 15 febbraio. Coinvolti tutti i genitori di figli che inizieranno un ciclo della scuola dell’obbligo. A esclusione delle scuole dell’infanzia, tutti gli altri dovranno accedere al sito del Ministero dell’Istruzione e compilare la domanda on line.

Da lunedì scorso, 12 gennaio, è possibile iniziare a registrarsi sul sito per ottenere la password di accesso al sistema, che si fa carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica. Per compilare la domanda occorre anche il codice meccanografico dell’istituto scelto, che si recupera nella home page della scuola stessa

Da domani, invece, e fino al 15 febbraio occorre inoltrare la domanda di iscrizione

seguendo le indicazioni presenti.

È possibile seguire in tempo reale l’avvenuta registrazione e le variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata.

Scuola primaria
I genitori o i soggetti esercenti la responsabilità genitoriale": devono iscrivere alla classe prima della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2015; possono iscrivere anticipatamente i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2015 e comunque entro il 30 aprile 2016. 

Scuola secondaria di primo grado
Per l’anno scolastico 2015/2016 devono essere iscritti alla classe prima della scuola secondaria di primo grado gli alunni che abbiano conseguito l’ammissione o l’idoneità a tale classe. Per iscrivere il proprio figlio alla scuola prescelta, occorre individuare la scuola e il codice meccanografico del percorso voluto ( in caso di indirizzi e opzioni diverse).
Nell’eventualità si registri un’eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte (anche in base ai criteri di precedenza deliberati dal consiglio di istituto), i genitori, in sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line, possono indicare, in subordine, fino ad un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Sarà cura del sistema di iscrizioni on line provvedere a comunicare alla famiglia, con le modalità previste nell’Allegato Tecnico, di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso l’istituto scolastico indicato in subordine. Si fa presente che l’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.
All’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti responsabilità genitoriale esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che, in base all’art. 5 del Regolamento, approvato con OPR n. 89/2009, è così definito: 30 ore oppure 36 ore elevabili fino a 40 ore (tempo prolungato), in presenza di servizi e strutture idonee a consentire lo svolgimento obbligatorio di attività didattiche in fasce orarie pomeridiane. L’accoglimento delle opzioni di tempo prolungato è subordinato alla esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa, circostanze queste che dovranno essere portate a conoscenza dei genitori, anche con apposita nota da prevedere sul modulo on line di iscrizione, unitamente alla determinazione dei rientri pomeridiani da effettuare.

Scuola secondaria di secondo grado
Si fa presente che per l’istruzione secondaria di secondo grado statale, le domande di iscrizione devono essere presentate a un solo istituto. Tuttavia, in considerazione della possibilità che si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte (anche in base ai criteri di precedenza deliberati dal consiglio di istituto), i genitori, in sede di presentazione delle domande d’iscrizione on line, possono indicare, in subordine, fino ad un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Sarà cura del sistema di iscrizioni on line farsi carico di comunicare alla famiglia, via posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso l’istituto indicato in subordine qualora la domanda non possa essere accolta nella scuola di prima scelta. Si fa presente che l’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.
In ogni caso, il sistema di iscrizioni on line si farà carico di comunicare, via posta elettronica, l’accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate.
Per gli alunni delle classi successive alle prime e per quelli ripetenti delle classi prime, l’iscrizione è disposta d’ufficio.

Iscrizione ai Centri di istruzione e formazione professionale
Possono essere effettuate on line anche le iscrizioni ai Centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni in cui si svolgono i percorsi di leFP che, su base volontaria, aderiscono all’iniziativa. Per l’anno scolastico 2015/2016 il servizio di iscrizione on line per tali percorsi sarà attivato per le seguenti regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Basilicata e Molise.
Si rammenta che l’iscrizione on line ai Centri di istruzione e formazione professionale delle regioni è riservata esclusivamente agli alunni frequentanti la terza classe di scuola secondaria di primo grado che intendono assolvere l’obbligo di istruzione attraverso la frequenza di corsi leFP. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.